Zte, 2017 in crescita grazie a smartphone e 5G - CorCom

MOBILE

Zte, 2017 in crescita grazie a smartphone e 5G

Il vendor cinese di tecnologie per le Tlc stima per i primi nove mesi dell’anno utile netto a +36,6%, vendite a +7%. Positivo il quadro negli Stati Uniti: è quarto tra i vendor di cellulari e il governo federale ha rimosso Zte dalla blacklist dei fornitori

19 Ott 2017

Patrizia Licata

Zte col segno più nei primi nove mesi dell’anno: il fornitore cinese di tecnologie per le telecomunicazioni ha riportato un incremento stimato del 36,6% dell’utile netto dal 1 gennaio al 30 settembre 2017 a quota 3,9 miliardi di yuan. Il risultato risente positivamente della vendita di una quota del 10% in Nubia Technology e della rivalutazione della restante partecipazione (49,9%) a 1,75 miliardi di yuan. Per le vendite Zte stima un incremento del 7% sullo stesso periodo del 2016, per un totale di 76,6 miliardi di yuan. L’utile operativo sale nei primi nove mesi a 5,3 miliardi yuan rispetto ai 952 milioni di un anno prima, in virtù di nuovi sistemi di contabilizzazione.

Il gruppo cinese si aspetta per l’intero 2017 utile netto compreso fra 4,3 miliardi e 4,8 di yuan, un risultato che ribalta la perdita netta di 2,36 miliardi di yuan del 2016 – resa nota ai mercati proprio pochi giorni prima che il Bureau of Industry and Security del dipartimento del Commercio americano ha tolto Zte dalla blacklist dei fornitori e partner commerciali del governo degli Stati Uniti grazie al fatto che il gruppo cinese si è dichiarato colpevole di aver illegalmente esportato prodotti in Iran.

webinar -16 dicembre
5G e connettività a banda ultralarga: la priorità, anche dopo l'emergenza
Networking
Telco

I risultati stimati di Zte per i primi nove mesi del 2017 sono positivi ma evidenziano anche un rallentamento dell’ultimo trimestre rispetto ai primi sei mesi del 2017, quando l’utile netto era cresciuto del 29,8% anno su anno a 2,3 miliardi di yuan, mentre il fatturato aveva registrato un incremento del 13,1% a 54 miliardi, sempre in valuta cinese. Zte attribuisce le ottime prestazioni del primo semestre soprattutto alla crescita delle attività di fornitore di tecnologie per reti mobili (responsabile del 60% delle revenues) e di vendita di device consumer: secondo quanto dichiarato dal gruppo cinese ad agosto, Zte ha raggiunto il quarto posto tra i maggiori vendor di smartphone negli Stati Uniti e il quinto nella classifica dei fornitori in Australia, Germania, Canada e Spagna.

L’azienda ha ora intenzione di cavalcare il trend e a inizio settimana ha annunciato un nuovo smartphone, Zte Axon M, che offre esperienza dual screen, mentre, come fornitore di soluzioni di rete, ad agosto l’azienda si è detta “impegnata ad essere un pioniere del 5G” con tecnologie all’avanguardia e presenza globale che aiuteranno le telco mobili a effettuare la transizione verso standard di rete più veloci.