Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

A Inmarsat e Solaris Mobile i servizi mobili europei via sat

La Ue ha scelto i due fornitori con un sistema di selezione paneuropeo che evita sovrapposizioni con le procedure di assegnazione nazionali

14 Mag 2009

A Inmarsat e Solaris mobile i servizi mobili via satellite.
L'Unione europea ha dato a questi due operatori
l'esclusiva sullo spettro che darà l'accesso a nuovi
servizi per cellulari ampliando anche la diffusione di Internet a
banda larga in Europa. “I servizi mobili via satellite hanno un
enorme potenziale – spiega Viviane Reding, commissario Ue alla
Società dell’Informazione -. Essi danno la possibilità agli
europei di accedere a nuovi servizi di comunicazione in
particolare nelle zone rurali e scarsamente popolate”.

Solaris è una joint venture tra la lussemburghese SES Astra e la
francese Eutelsat mentre Inmarsat un operatore satellitare
britannico. Insieme hanno vinto l'appalto sullo spettro per
18 anni.

“Scopo della decisione di oggi  è avvicinarsi ad un mercato
unico europeo per i servizi mobili via satellite, stimolando la
diffusione della Mobile Tv e di Internet a banda larga –
puntualizza ancora il commissario -. I fornitori sono stati
scelti con un nuovo sistema di selezione, attraverso un appalto
paneuropeo, che evita sovrapposizioni delle procedure di
assegnazione nazionali”.