Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

A Napoli il centralino hi-tech per ipo e non vedenti

26 Mar 2010

I centralinisti ipovedenti del Comune di Napoli da oggi hanno a
disposizione la più avanzata tecnologia disponibile sul mercato.
Fastweb, che si è aggiudicata la gara per la fornitura di tutti i
servizi telefonici di ultima generazione del Comune, completa il
progetto con la fornitura di un sistema telefonico Voip per i
centralinisti, di ultima generazione.

Il contratto prevede la fornitura di un totale di ventisei
postazioni, munite di computer e telefono, con un’attenzione
particolare agli operatori ipo e non-vedenti. Infatti, dodici
postazioni hanno la barra Braille e cinque sono predisposte con la
sintesi vocale, un sistema che permette di comunicare
all’operatore tutto ciò che appare sullo schermo del computer.
Inoltre, tutte le postazioni possono essere adattate
all’ingrandimento dei caratteri.

Questo è un altro caso di come la tecnologia è al servizio dei
cittadini dando un contributo non solo all’efficienza della
macchina comunale, ma anche alle politiche sociali d’inserimento
delle persone ipo-vedenti in un contesto lavorativo.