Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Accesso libero alla Rete. Web company scrivono alla Ue

19 Mar 2009

Le Web company unite per una Rete libera. Google, YouTube, Skype,
eBay e Yahoo! hanno presentato un documento al Parlamento europeo
dove chiedono che “la nuova regolamentazione Ue sulle Tlc
garantisca l'accesso "aperto" alle informazioni,
senza discriminare nessun servizio o applicazione”.  Il testo
è stato inoltrato all’assemblea con il  sostegno della
deputato liberale danese Karin Riis-Jørgensen che, in una nota,
ha sottolineato che “permettere ai cittadini europei di
accedere alle informazioni e di fruire dei servizi, utilizzando
le applicazioni che più desiderano, è essenziale per mantenere
quel carattere di innovazione che ha sempre caratterizzato
Internet”. Il documento è stato elaborato alla luce di un
sondaggio effettuato per conto di Google, Yahoo! e Skype su 944
utenti di Francia, Gran Bretagna e Germania. Stando ai risultati
il 90% degli intervistati si aspetta dai fornitori di servizi un
accesso libero alla Rete, mentre il 10% sarebbe disposto a pagare
di più per accedere senza restrizioni.

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link