Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Accordo con Bic-Lazio per sviluppo Pmi

20 Mar 2009

BIC Lazio ed ESA (Agenzia Spaziale Europea) hanno siglato un
accordo per aiutare gli imprenditori ed i ricercatori con idee
innovative che intendono applicare soluzioni tecnologiche
sviluppate per lo spazio in settori non spaziali.

L’iniziativa – che è stata presentata oggi nel corso del
salone internazionale sullo spazio e le telecomunicazioni SAT
EXPO Europe  –  si chiama EBI (ESA Business Incubation) Italy,
un nuovo servizio di incubazione che nasce all’interno del
Programma di Trasferimento Tecnologico (TTP) dell’Agenzia
Spaziale Europea, il cui compito è quello di trovare ed
incoraggiare utilizzi commerciali innovativi per le esistenti
tecnologie spaziali. Il TTP, responsabile dell’approccio al
trasferimento delle tecnologie spaziali, comprende
l’incubazione ed il supporto finanziario delle start up.

BIC Lazio, attraverso il proprio Incubatore ITech, collabora
all’iniziativa EBI  fornendo il proprio know how nell’ambito
della promozione imprenditoriale, offrendo un sistema articolato
di servizi in grado di supportare la nascita e lo sviluppo di
imprese innovative. ESA Business Incubation si rivolge a
imprenditori con una idea innovativa che vogliono realizzare un
business plan sull’uso di tecnologia spaziale in ambiti
differenti; imprese del settore spazio che intendono creare spin
off innovativi; centri di ricerca e università, per incoraggiare
ricercatori e studenti (giovani laureati, borsisti di ricerca,
ricercatori, tecnici di laboratorio) a creare una propria
impresa.

 “L’aspetto innovativo di questa iniziativa – sottolinea
Enrico D’AGOSTINO, Presidente di BIC Lazio – è che le imprese
ed i ricercatori possono avere non solo un supporto per lo
sviluppo dell’idea imprenditoriale da parte di BIC Lazio (per
lo sviluppo di un valido business plan, per le ricerche di
mercato, l’individuazione dei partner e la promozione, come
anche fornire know-how economico e finanziario, ecc.) ma anche
uno di tipo tecnico attraverso l’assistenza da parte di ESA”.

 “L’obiettivo – spiega Luigi FUSCO, Responsabile ESA del
Business Incubator ESRIN di Frascati –  è quello di aiutare gli
imprenditori ed i ricercatori a colmare il gap esistente tra
un’idea innovativa e la sua applicazione in business. EBI Italy
è una iniziativa che si rivolge a tutti coloro che fanno parte
dei 27 Stati membri dell’Unione Europea, individui ed aziende,
ma con un requisito fondamentale per le PMI: le imprese devono
essere costituite da non più di 5 anni e devono iscriversi ad
una delle Camere di Commercio del Lazio prima dell’avvio dei
servizi di  incubazione”.