Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

GLI ANNUNCI

Amd vola in Borsa: i nuovi chip piacciono più di quelli Intel

Al Computex di Taipei svelate le novità pronte a sbarcare sul mercato. E il titolo guadagna il 10%. Per la prima volta in 50 anni messo in forse il primato della rivale. Riflettori sui chip Ryzen per pc, schede grafiche e la seconda generazione Epyc per server

29 Mag 2019

Antonio Dini

Amd ingrana la quarta e accelera. I nuovi prodotti convincono gli analisti e la Borsa si adegua: il titolo prende il 10% mentre la rivale Intel si avvita e perde quota. La scena è quella del Computex di Taipei, la capitale di Taiwan. Nell’isola di Formosa, come l’avevano battezzata i portoghesi, si tiene uno dei principali eventi dedicati alla tecnologia e al mercato, solitamente dominato da società asiatiche come Asus, che qui gioca in casa. Ma questa volta la scena va ad Amd, che ha stupito precipitando sul palcoscenico tre ondate di processori.  Si comincia con la terza generazione dei chip Ryzen per Pc, basati sulla tecnologia Core Zen 2. Seguono negli annunci del ceo Lisa Su le nuove schede grafiche e poi arrivano i chip di seconda generazione Epyc per i server.

“Per la prima volta nei suoi 50 anni di storia – ha scritto Kevin Cassidy di Stifel – Amd ha preso la guida della tecnologia di processo e della performance su Intel. E, cosa importante sopratutto per gli investitori, ci aspettiamo che Amd acceleri la crescita della sua quota di mercato dei pc grazie a prestazioni più elevate, minore utilizzo di energia, costi inferiori e facilità di aggiornamento”. Gli analisti di Stifel hanno messo un netto “buy” sul titolo Amd e si aspettano che questo guadagni quote di mercato e faccia aumentare a sua volta il prezzo di vendita dei prodotti portando a sua volta a un margine lordo più elevato.

Amd ha annunciato che rilascerà nuove schede grafiche per il gaming Radeon RX serie 5700 a luglio. Le Gpu useranno una nuova architettura, Radeon Dna o Rdna. Durante il Computex è stata mostrata una nuova scheda Radeon che si comporta meglio di una di quelle della rivale Nvidia. Il Ceo Lisa Su, ha detto che la prossima console Sony PlayStation utilizzerà una Gpu basata sulla tecnologia Rdna, insieme a un chip contenente il core “Zen 2”.

Sul fronte dei server, i nuovi chip Epyc di terza generazione che utilizzano il core “Zen 2” arriveranno nel terzo trimestre. Alla fiera taiwanese Amd ha mostrato un server con il nuovo chip che superava un server Intel. Amazon e Microsoft hanno entrambi iniziato a offrire server virtuali basati su chip Amd agli sviluppatori di terze parti attraverso i loro cloud pubblici.

“La presentazione – ha scritto l’analista Aaron Rakers di Wells Fargo – ha rafforzato la nostra opinione positiva sul ciclo del prodotto di Amd e la secondo noi conseguente crescita azionaria, che ci aspettiamo per la seconda metà dell’anno. Anche Rakers raccomanda l’acquisto di azioni Amd. Gli analisti hanno anche sottolineato la fatica che Intel sta facendo per arrivare a un processo di produzione dei chip all’avanguardia di livello comparabile a quello di Amd.

Matthew Ramsay di Cowen ha detto che con gli aggiornamenti di Amd, Intel non sarà più in grado di contare sul suo “vantaggio di silicio”, e che si appoggerà invece sul suo essere l’attore incumbent sul mercato. Il respiro arriverà solo con i prodotti basati su chip con lavorazione a dieci nanometri, che però non sono previsti sino alla fine del 2019 per pc e nel 2020 per i server. Ramsay, che ha una valutazione “outperform” su Amd, sostiene che la roadmap dei prodotti dell’azienda è notevolmente migliorata per quanto riguarda il 2019 e il 2020.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

A
amd
I
intel

Approfondimenti

M
microchip

Articolo 1 di 5