LA SCALATA

America Movil prende il controllo di Telekom Austria

Carlos Slim prosegue nella sua strategia di rafforzamento in Europa. E intanto si prepara ad abbandonare lo status di “operatore dominante” in Messico dopo le pressioni dell’autorità antitrust

Pubblicato il 15 Lug 2014

A.S.

telekom-austria-140715111210

America Movil ha acquisito la maggioranza di Telekom Austria grazie all’offerta pubblica d’acquisto totalitaria che aveva lanciato con la strategia di un progressivo rafforzamento in Europa. A darne l’annuncio è stato ieri sera un comunicato del gigante delle tlc di Carlos Slim, che ha precisato che nell’ambito dell’Opa è stato apportato il 23,5% del capitale di Telekom Austria, con la partecipazione salita al 50,8%. I soci che non hanno aderito
all’offerta avranno ora altri tre mesi di tempo per apportare le proprie azioni.
America Movil aveva lanciato l’offerta, a 7,15 euro per azione, dopo aver raggiunto ad aprile un patto parasociale con la holding del governo austriaco Oesterreichische Industrieholding (Oiag) per il controllo congiunto dell’operatore austriaco.
La scalata di Telekom Austria, società attiva in otto Paesi dell’Europa centrale e orientale, con circa 23 milioni di clienti, è un punto importante della strategia della multinazionale messicana per rafforzarsi in Europa, che si è resa necessaria dopo la decisione dell’Antitrust del Messico di ridurre la propria posizione dominante nel Paese centroamericano costringendola a cedere asset, a eliminare le tariffe di inteconnessione con altri operatori nella telefonia mobile e nelle telefonate interurbane e a condividere la rete con i concorrenti.
Ai rilievi dell’antitrust America Movil aveva replicato affermando di voler ridurre la sua quota di mercato nella telefonia fissa e mobile messicana sotto al 50%, per non essere più considerato “operatore dominante” e poter guardare al mercato tv, che finora le era interdetto per vincoli regolatori.
La società di Carlos Slim aveva iniziato a guardare all’Europa nel 2012, quando era entrata come socio di minoranza in Telekom Austria e nell’olandese Kpn. Kpn l’anno scorso aveva respinto l’offerta di acquisizione di America Movil, mentre Telekom Austria ha accettai perché i messicani hanno tra l’altro accettato di partecipare ad un aumento di capitale da 1 miliardo di euro.

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!