Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

L'ACCORDO

Apple e Htc, sui brevetti è pace fatta

Le società firmano un accordo di licenza decennale che copre i patent attuali e futuri. Tim Cook: “Ora focus sull’innovazione dei prodotti”

12 Nov 2012

Pace fatta tra Apple e Htc sui brevetti. Le due aziende hanno infatti messo fine alle dispute legali e firmato un accordo di licenza della durata di 10 anni che copre gli attuali e futuri “patent” di entrambe le società che, però non hanno rilasciato ulteriori dettagli.

“Siamo lieti di aver raggiunto un accordo con Htc – ha commentato il ceo di Apple, Tim Cook – Continueremo a stare focalizzati sull’innovazione dei prodotti”. Sulla stessa lunghezza d’onda è Peter Chou, ceo di Htc ha sottolineato che “Htc è lieta di aver risolto il proprio diverbio con Apple, così da potersi concentrare sull’innovazione invece che sulla controversia”.

La disputa tra i due produttori era iniziata due anni fa quando Cupertino aveva accusato i cinesi di aver copiato alcune procedure software che regolano il transito dei messaggi attraverso il proxy e alla gestione del multitasking e altre operazioni che si concretizzano a livello di sistema operativo Android.

Apple aveva chiesto il blocco delle esportazioni negli Stati Uniti di ben 17 dispositivi di Htc, tra cui Nexus One, Hero, il T-Mobile G1 ed il Droid Eris. Per tutta risposta Htc aveva depositato un esposto alla corte del Delaware in cui chiedeva il divieto di vendite di iPhone, iPad e alcuni sistemi Mac su territorio statunitense, accusando la Mela di violazione di una serie di brevetti legati alla tecnologia WiFi.