Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

PRESIDENZIALI USA

At&t e Microsoft primi “sponsor” di Obama

La telco Usa ha donato 4,6 milioni di dollari al comitato di insediamento del presidente. E la società di Redmond ha messo sul piatto 2,1 milioni. Sono i maggiori finanziatori del comitato di insediamento Obama

23 Apr 2013

Paolo Anastasio

Il maggior finanziatore del comitato di insediamento Obama in occasione del giuramento per la rielezione a gennaio è stata At&t, che messo sul piatto 4,6 milioni di dollari. Al secondo posto Microsoft, che più ha contribuito con 2,1 milioni di dollari.

Lo rende noto Bloomberg, mettendo in evidenza quanto emerge dai documenti della Federal Election Commission, aggiungendo che complessivamente il comitato per l’insediamento di Obama ha raccolto 44 milioni di dollari, per la maggior parte provenienti da grandi aziende che nel 2009 avevano sostenuto i repubblicani. Boeing e Chevron dal canto loro hanno contribuito con un milione di dollari ciascuna.

I dipendenti di Microsoft hanno raccolto nel 2012 più di 814mila dollari per la rielezione di Obama, più di quanto sia stato raccolto fra i dipendenti di aziende private Usa a sostegno del presidente democratico.

Nel 2009 il comitato di insediamento di Obama aveva raccolto complessivamente 54 milioni di dollari, principalmente da privati cittadini.

Nel frattempo, mentre i due partiti si preparano alla battaglia per il controllo del Congresso nelle elezioni di Midterm del 2014, i comitati di raccolta fondi per i democratici al Senato e alla Camera nel corso del primo trimestre del 2013 hanno ricevuto più donazioni rispetto ai loro colleghi repubblicani.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
at&t
B
boeing
M
Microsoft
O
Obama