ERICSSON MOBILITY REPORT

Banda larga mobile, il video traina il boom: nel mondo 7,2 miliardi di abbonamenti

Ogni mese 100 Exabyte di traffico dati sulle reti, in aumento del 39% anno su anno. Il 5G catalizzatore per la prossima evoluzione: quasi 700 milioni di utenti

31 Ago 2022

Patrizia Licata

giornalista

Ericsson mobility report Q2 2022

La banda larga mobile ha ormai raggiunto la grande maggioranza della popolazione mondiale: nel secondo trimestre del 2022 il numero di abbonamenti di tipo mobile broadband è aumentato di 100 milioni di unità, arrivando a un totale di circa 7,2 miliardi, con un incremento del 6% anno su anno. Oggi l’86% delle Sim in circolazione nel mondo permette di accedere a Internet e app, ossia sono legate a un abbonamento alla banda larga mobile. Lo rivela la nuova edizione dell’Ericsson Mobility Report aggiornata al secondo trimestre 2022 (SCARICA QUI IL REPORT COMPLETO).

La crescita degli abbonamenti alla banda larga mobile e il sempre maggiore consumo di video, porta anche ad un aumento del traffico dati da mobile che è cresciuto del 39% nell’ultimo anno, per raggiungere i 100 Exabyte (EB, equivalente a 1 trilione di byte) di traffico dati mensile.

La crescita rispetto al primo trimestre dell’anno è stata invece dell’8%.

Il 5G per la prossima evoluzione digitale e green

Andrea Missori, Amministratore delegato di Ericsson in Italia, commenta: “Non molto tempo fa le persone non avrebbero potuto immaginare un mondo con accesso istantaneo, dal proprio telefono, a gaming, chat, social network, musica in streaming o interi cataloghi di film. Queste sono solo alcune delle opportunità offerte dal 4G, ancora oggi l’unico modo con cui miliardi di persone in tutto il mondo accedono a Internet. Il 5G agirà da catalizzatore per l’evoluzione. Le nuove reti sono implementate non solo per continuare a supportare la crescente domanda di dati e per abilitare nuovi casi d’uso in ambito industriale e consumer, ma anche per aiutare a ridurre il consumo di energia e contribuire alla transizione ecologica.”

dIGITAL TALK
Droni, AI, Machine Leraning: l'esperienza di Terna sulla transizione energetica

Più Sim che persone. La Cina traina la crescita

Nel mondo oggi risultano esserci 8,3 miliardi di Sim, con 52 milioni di unità aggiunte nel solo secondo trimestre 2022. Il maggior contributo trimestrale proviene dalla Cina (+10 milioni), seguita da India (+7 milioni) e Indonesia (+4 milioni).

Con un tasso di penetrazione pari al 106%, le Sim continuano a superare il numero degli abitanti sulla Terra. Il numero di abbonati mobili unici è invece pari a circa 6,1 miliardi. Il divario tra utenti unici e Sim totali è in buona parte dovuto alla presenza di più Sim per persona o di abbonamenti inattivi.

Il 60% degli abbonamenti mobili è su 4G, cresce il 5G

Da un punto di vista della tecnologia, il nuovo Ericsson mobility report registra una crescita degli abbonamenti Lte, che nell’ultimo trimestre sono aumentati di circa 77 milioni, arrivando a un totale di 5 miliardi, ovvero il 60% di tutti gli abbonamenti mobili.

Nello stesso periodo, gli abbonamenti 5G – ossia legati a un dispositivo 5G – hanno fatto registrare una crescita di 70 milioni, toccando quota 690 milioni in tutto il mondo.

Sempre secondo il nuovo Mobility Report di Ericsson, sono 218 gli operatori che hanno lanciato servizi 5G e almeno 24 coloro che hanno implementato reti 5G standalone (SA). Diminuiscono, invece, gli abbonamenti alle sole reti Hspa (-41 milioni) e Gsm/Edge (-48 milioni).

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

A
andrea missori

Aziende

E
ericsson

Approfondimenti

5
5g
M
mobile broadband

Articolo 1 di 5