LE GARE INFRATEL

Banda ultralarga: una gara ad hoc per Puglia, Calabria e Sardegna

Il secondo bando Infratel sarà annunciato a giorni. All’appello manca solo la Liguria ma l’accordo con il Mise è atteso in settimana. In campo 10 Regioni più la Provincia di Trento. Per le tre regioni del sud percorso differente: sono le più cablate, partita rimandata all’autunno

02 Ago 2016

Mila Fiordalisi

All’appello manca solo la Liguria. Dopodiché si potrà procedere con la pubblicazione del secondo bando per le aree bianche. Secondo quanto risulta a CorCom i giochi sono fatti: la Regione formalizzerà a giorni l’accordo con il Mise e a seguire sarà annunciato il bando destinato alla realizzazione della rete in fibra di proprietà pubblica in Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Valle d’Aosta, Provincia di Trento, Lazio, Basilicata, Campania, Umbria, Sicilia e Marche (oggi l’annuncio dell’accordo con il Mise) e (l’attesa) Liguria. L’obiettivo è chiudere la partita prima della pausa estiva in modo da poter accelerare il percorso per la presentazione delle offerte da parte delle aziende interessate e concludere tutto l’iter procedurale per arrivare alle gare vere e proprie entro fine 2016.

Seguiranno un percorso differente – sempre secondo quanto risulta al nostro giornale – Puglia, Calabria e Sardegna per le quali sarà lanciato un bando ad hoc presumibilmente a settembre o comunque in autunno. Nelle tre regioni si sta infatti procedendo con la realizzazione delle infrastrutture con i fondi della precedente programmazione e quindi c’è meno fretta di procedere con l’assegnazione delle nuove risorse.

In dettaglio, per quanto riguarda gli ultimi accordi siglati, quelli con Sicilia e Marche, il primo prevede un intervento finanziario per 191,2 milioni di euro di cui 17,1 statali e 174,1 di fondi europei Fesr e Feasr gestiti dalla regione. Riguardo alle Marche sono previsti105 milioni di cui 72 statali e 33 regionali. I cittadini interessati alla rete a banda ultralarga saranno circa 728mila in Sicilia e 562mila nelle Marche, mentre i comuni coinvolti saranno rispettivamente 330 e 231.

Argomenti trattati

Approfondimenti

G
gare infratel banda ultralarga