Banda ultralarga, Ascani: “Evoluzione digitale passa da scuole e studenti” - CorCom

L'INTERVENTO

Banda ultralarga, Ascani: “Evoluzione digitale passa da scuole e studenti”

In un post su Facebook la Sottosegretaria al Mise con delega alle Tlc accende i riflettori sulle infrastrutture: “La connessione stabile, veloce e sicura è una precondizione per realizzare davvero il Piano Nazionale Scuola Digitale”

13 Apr 2021

Mila Fiordalisi

Direttore

L’evoluzione digitale passa necessariamente dagli edifici scolastici e dagli studenti, veri protagonisti del nostro presente, ma soprattutto del futuro di un Paese che deve cambiare ed essere “connesso”, pronto a sfruttare le opportunità che si svilupperanno nei prossimi anni grazie ai cambiamenti in atto”: lo scrive la Sottosegretaria al Mise Anna Ascani – con delega alle Tlc – in un post su Facebook in cui accende i riflettori sul piano banda ultralarga per le scuole.

Fornire a circa 35.000 scuole un accesso a Internet basato su connettività ultra veloce a 1 Gbit/s, gratuito per cinque anni: questo è l’ambizioso progetto Piano Scuole, di cui essere orgogliosi, avviato dal Ministero dello Sviluppo economico insieme a Infratel, con oltre 5.000 scuole collegate già entro settembre, alla partenza del prossimo anno scolastico. La connessione stabile, veloce e sicura è una precondizione per realizzare davvero il Piano Nazionale Scuola Digitale di cui mi sono occupata in Parlamento e da Viceministra dell’Istruzione”.

Nei giorni scorsi a seguito dell’assegnazione delle deleghe da parte del ministro Giancarlo Giorgetti, Ascani ha detto che “da Sottosegretaria mi occuperò di telecomunicazioni, digitale, banda ultralarga e sistema cooperativo.  Sono materie impegnative, di grande valore e stimolanti, che disegnano l’Italia del domani.  Un Paese interconnesso e più innovativo, di cui abbiamo estremamente bisogno per affrontare le sfide che ci attendono usciti da questa pandemia. Per questo Governo gli investimenti in questi settori sono prioritari e questa è un’indicazione chiara per il lavoro che dobbiamo svolgere”.

A maggio il Web Summit Telco per l’Italia 2021

QUI IL SITO

6 maggio 2021 ore 17.00 – “Telco first”: la ricetta per la banda ultralarga

I fondi pubblici e gli investimenti privati, il nuovo piano aree grigie, la spinta al fixed-wireless: la strada non è affatto in discesa, ma la sfida si può vincere. Co-investimento e partnership le chiavi di volta?

WEBINAR
14 Dicembre 2021 - 11:00
Telco per l'Italia: come accelerare la trasformazione. Le opportunità di PNRR e Cloud
Manifatturiero/Produzione
Telco

13 maggio ore 17.00 – Il 5G alla prova dei fatti, quanto vale partita italiana-

La quinta generazione mobile una rivoluzione senza precedenti: dal manufacturing alla sanità, dai trasporti alla cultura, tutto è destinato a cambiare. Ma il cantiere Italia procede al ralenti: come accelerare?

20 maggio ore 17.00 – Space, submarine e indoor connectivity: la banda larghissima chiave di volta

Operatori satellitari, provider internazionali, tower company: i colossi della connettività sempre più protagonisti nell’era della Gigabit society con infrastrutture future proof e soluzioni di nuovissima generazione per il mondo enterprise, PA e consumer. Obiettivo: spingere le potenzialità di fibra e 5G

27 maggio ore 17.00 – Il paradigma “Telco-Cloud”: le alleanze rivoluzionano lo scenario

Sempre più forte la collaborazione fra i player: le telco avranno bisogno di trasformare le reti per erogare servizi all’avanguardia e sempre più “personalizzati”, gestire al meglio la sicurezza e monetizzare gli asset. E gli Ott da “nemici” si trasformano in partner

I protagonisti di Telco per l’Italia 2021

Franco Accordino, Head of Unit “Investment in High-Capacity Networks” Commissione europea

Cesare Avenia, Presidente Confindustria Digitale

Marco Bellezza, Amministratore delegato Infratel

Enza Bruno Bossio, Deputata PD, Commissione trasporti e Tlc Camera

Massimiliano Capitanio, Deputato Lega, Commissione Trasporti e Tlc Camera

Silvano Casini, Presidente Asas-Associazione per i Servizi, le Applicazioni e le Tecnologie Ict per lo Spazio

Angelo Cavallo, Direttore Osservatorio Space Economy Politecnico di Milano

Laura Di Raimondo, Direttore Asstel

Marco Gay, Presidente Anitec-Assinform

Maurizio Gasparri, Senatore Forza Italia

Antonello Giacomelli, Commissario Agcom

Alessandro Gropelli, General Director of Strategy & Communications di Etno

Mirella Liuzzi, Deputata Movimento 5Stelle, Commissione Trasporti e Tlc Camera

Federico Mollicone, Deputato e Responsabile Innovazione Fratelli d’Italia

Giulia Pastorella, Responsabile Innovazione e digitale Azione

Gérard Pogorel, Professore emerito all’Institut Polytechnique de Paris

Andrea Rangone, Presidente Digital360

Marco Vecchio, Segretario Gruppo System Integrator reti Tlc Federazione Anie

@RIPRODUZIONE RISERVATA