Banda ultralarga nelle scuole, al via la gara. Ecco i dettagli - CorCom

IL BANDO

Banda ultralarga nelle scuole, al via la gara. Ecco i dettagli

Fornitura di connettività e servizi di gestione. 7 lotti per 15 Regioni. Le altre procederanno tramite convenzione fra le in-house e il Mise. Massima competizione: limite di due lotti per ciascun aggiudicatario. Penali severe per i ritardi sulla roadmap

19 Ott 2020

Mila Fiordalisi

Direttore

Entra nel vivo il piano Banda ultralarga per le scuole italiane con la pubblicazione del bando di gara ad appena due settimane dalla pubblicazione del decreto del Mise.

Il bando, pubblicato sul sito di Infratel (qui il documento) prevede la realizzazione sia delle reti di accesso sia dei servizi di gestione. A garanzia della massima concorrenza, ciascun soggetto non potrà aggiudicarsi più di due lotti e per accelerare la roadmap e garantire il rispetto dei tempi sono state introdotte severe penali sui ritardi nonché l’assegnazione di un punteggio significativo alla parte dell’offerta relativa alla celere realizzazione delle opere.

15 le Regioni (per sette lotti complessivi) protagoniste del bando. Si tratta di Liguria e Piemonte (lotto 1), Lombardia (lotto 2), Lazio e Sardegna (lotto 3), Campania e Basilicata (lotto 4) , Calabria e Sicilia (lotto 5),  Toscana e Veneto (lotto 6), Marche, Abruzzo, Molise e Puglia (lotto 7) Le restanti Regioni – puntualizza una nota di Infratel – provvederanno alla realizzazione del Piano attraverso le proprie società in-house regionali sulla base di un rapporto convenzionale con il Mise e sulla base di quanto deliberato dal Cobul (il comitato Banda ultralarga presieduto dal ministro Paola Pisano).

WHITEPAPER
Come dotare i dipendenti di una connettività enterprise in pochi step?
Networking
Telco

“L’avvio della gara, a due settimane dalla pubblicazione del Decreto del Ministro Stefano Patuanelli attributivo della misura, dimostra il grande impegno che i dipendenti e i collaboratori di Infratel Italia stanno profondendo nel percorso di ripartenza del Paese – sottolinea la Presidente di Infratel Italia Eleonora Fratesi – Dotare le scuole di connessioni a banda ultralarga è una priorità e le regole di gara, messe in campo riflettono l’esigenza di accelerazione impressa dal Governo al Piano Scuole”.

Non più di due lotti per aggiudicatario

Nella gara è stato previsto il limite di due lotti aggiudicabili dallo stesso concorrente, al fine di garantire un elevato livello di concorrenzialità, e considerata l’esigenza di una celere realizzazione del Piano, si è inteso attribuire un punteggio significativo ad elementi dell’offerta relativi alla celere realizzazione delle opere.

Penali severe per i ritardi e le mancate attivazioni

Al fine di disincentivare condotte inadempienti degli aggiudicatari, sono state introdotte penali particolarmente severe per ciascun giorno di ritardo, per la mancata attivazione della connessione di una scuola nonché per l’inosservanza di altre prescrizioni contrattuali relative ai tempi di realizzazione ed alla qualità del servizio.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

B
banda ultralarga scuole

Articolo 1 di 5