Banda ultralarga, online la nuova piattaforma nazionale sull'avanzamento dei cantieri - CorCom

L'INIZIATIVA

Banda ultralarga, online la nuova piattaforma nazionale sull’avanzamento dei cantieri

L’Ad di Infratel Marco Bellezza: “Primo progetto del mio mandato, ma il percorso di sviluppo è in itinere”. Si lavora a un chatbot integrato ed a una serie di affinamenti sui dati disponibili. Tutti i dettagli in occasione di Telco per l’Italia 2020 in occasione del webinar del 25 giugno

15 Giu 2020

Mila Fiordalisi

Direttore

È online da oggi il nuovo portale Bandaultralarga.Italia.it, dedicato allo stato di avanzamento dei lavori del Piano Bul con tutti i dettagli in tempo reale sull’andamento dei cantieri. “Si tratta del primo progetto del mio mandato portato a termine grazie ad un lavoro intenso condotto dal dipartimento Ingegneria e Data Integration di Infratel Italia in collaborazione con i fornitori Accenture e Accurat, società specializzata in data visualitazion”, spiega l’Ad di Infratel Marco Bellezza che spiegherà nel dettaglio tutte le novità dell’iniziativa in occasione del webinar di Telco per l’Italia “La sfida del digital divide: come spingere la banda ultralarga” in programma il 25 giugno alle ore 17.

L’idea di base dalla quale è scaturita la nuova piattaforma è offrire ai cittadini le informazioni in tempo reale sullo stato di avanzamento dei lavori e, più in generale, sull’avanzamento del progetto fornite dalla concessionaria Open Fiber ad Infratel Italia, si legge nella nota di presentazione del nuovo portale. “L’obiettivo è eliminare qualsivoglia asimmetria informativa per consentire un controllo diffuso sull’avanzamento di un progetto strategico per il Paese, soprattutto in questa fase di ripartenza”, puntualizza Bellezza.

webinar -16 dicembre
5G e connettività a banda ultralarga: la priorità, anche dopo l'emergenza
Networking
Telco

In dettaglio, accedendo alla nuova piattaforma si potrà avere contezza, nella misura più granulare possibile ossia con la massima precisione, del lavoro svolto dalla concessionaria, così come delle attività – dalla verifica della progettazione, al controllo cantieri fino ai collaudi – di Infratel Italia nella sua veste di concedente delle opere su incarico del Ministero dello Sviluppo Economico.

La piattaforma è stata sviluppata seguendo le regole Agid ed utilizzando framework allineati agli standard tecnici e di accessibilità richiesti dalla normativa vigente in modo da consentire un accesso ai dati immediato e trasparente. “La versione da oggi online è solo l’inizio di un percorso di sviluppo che desideriamo alimentare anche con i consigli dei tanti cittadini che ci contattano e hanno il diritto di ricevere notizie accurate circa l’arrivo della fibra nel proprio comune”, annuncia l’Ad di Infratel. “Stiamo lavorando ad un chatbot integrato sulla piattaforma ed a una serie di affinamenti sui dati disponibili. Ad esempio, penso possa essere molto utile consentire la visualizzazione dei singoli tracciati delle opere previste per le aree bianche o dare informazioni sui comuni sede di Pcn o di mini Pcn  -innovazione concordata con Open Fiber per aprire alla commercializzazione comuni già completati –  il cui completamento condiziona l’apertura alla commercializzazione di più comuni nel territorio di riferimento. Un percorso di trasparenza – conclude Bellezza – che quindi non si conclude qui ma che impronta l’attività quotidiana di Infratel Italia nella realizzazione di un progetto fondamentale come il piano Bul”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4