LA FOTOGRAFIA

Ftth al decollo: a fine 2020 la fibra in un terzo delle unità immobiliari

EY stima l’evoluzione dell’infrastrutturazione tenendo conto della crescente necessità di banda ultralarga a seguito dell’emergenza Coronavirus. La realizzazione delle nuove reti sta riguardando soprattutto i comuni fra i 10mila e i 100mila abitanti. Il Nord Ovest l’area più cablata

30 Mar 2020

Mila Fiordalisi

Direttore

A che punto è la diffusione della banda ultralarga in Italia? La fibra sta avanzando oppure la strada è ancora in salita? In questo momento fondamentale per la tenuta delle reti e la spinta all’ultrabroadband, EY ha deciso di scattare la fotografia, la più aggiornata possibile, andando ad analizzare lo stato di avanzamento dei progetti nel nostro Paese e mettendo a confronto la modalità Ftth con quella misto rame-fibra, alias l’Fttc.

Stando a quanto emerge la banda ultralarga in modalità Ftth nel 2019 ha fatto un balzo in avanti in particolare nei comuni di grandi e medie dimensioni – e dunque nelle cosiddette aree nere in cui la competizione di mercato resta fiorente – raggiungendo circa un quarto delle unità immobiliari totaliLa copertura complessiva Ftth nel 2019 è passata al 23% dal 18% del 2018 raggiungendo 6,8 milioni di unità immobiliari. E il dato aggregato Fttx (fibra e fibra-rame) si attesta all’80% di copertura della popolazione pari a un incremento di tre punti percentuali rispetto all’anno precedente.  Ma se l’Ftth risulta presente in poco più di 200 Comuni, l’Fttc è disponibile in oltre la metà del comuni italiani. Naturalmente le performance in termini di capacitò di banda non solo le stesse: se la fibra Ftth consente la connettività fino a 1 Giga al secondo, l’Fttc si ferma ai 200 Mega.

A livello territoriale, la rete Ftth è presente in quasi il 30% delle unità immobiliari del Nord Ovest, e per un quinto di quelle di Nord Est, Sud e Isole. Il centro, grazie principalmente all’infrastrutturazione di Roma, ha raggiunto il 24% di copertura.

18 giugno ore 17.00
La resilienza delle Telco al tempo del Coronavirus. A Telco per l'Italia 2020!
Telco

Se nei grandi comuni la copertura risulta pari all’85%, nel corso del 2019 è aumentata in particolare l’infrastrutturazione nei comuni di medie dimensioni. E l’incremento maggiore si è registrato nelle realtà fra i 10mila e i 100mila abitanti.

Secondo le stime di EY di qui ai prossimi mesi si amplierà ulteriormente la copertura dei servizi in fibra Ftth che raggiungerà circa un terzo delle unità immobiliari. E crescerà anche la copertura a livello comunale. “Il 2020 sarà a nostro avviso l’anno in cui si amplierà in modo consistente il numero dei comuni coperti e i servizi Ftth raggiungeranno anche quelli di dimensioni più piccole consentendo così anche in queste aree di usufruire di un servizio ad altissime performance – commenta Fabio Dotti, Advisory Med Tmt Leader di EY – In questa situazione di emergenza, con l’adozione della modalità di lavoro smart working da parte di una consistente quota di lavoratori, l’occupazione delle reti sta diventando molto alta e disporre di una maggior capillarità sul territorio di connessioni Ftth permetterebbe di migliorare l’attività lavorativa da remoto”.

IL REPORT DI EY

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5