LA DECISIONE

Internet via satellite, la Fcc revoca i finanziamenti a Starlink

L’authority statunitense decide di negare alla società di Elon Musk e a Ltd Broadband i fondi richiesti (rispettivamente 900 milioni e 1,3 miliardi di dollari) come sussidi per portare la connettività nelle aree rurali: “non sono riuscite a dimostrare di poter fornire il servizio promesso”

11 Ago 2022

E. L.

fcc-170421182602

E’ un brusco stop quello imposto dalla Federal Communication Commission statunitense a Starlink ed Ltd Broadband: l’autority per le comunicazioni ha infatti deciso di non versare alle due società i fondi richiesti, rispettivamente 900 milioni di dollari e 1,3 miliardi di dollari, per portare la connettività a banda larga tramite i servizi satellitari nelle aree rurali del Nord America. Come motivazione per questa decisione Fcc ha sottolineato che é Starlink né Ltd Broadband “sono riuscite a dimostrare come provider di poter fornire il servizio promesso”.

SpaceX aveva ottenuto i fondi a dicembre 2020 in un’asta tenuta dalla stessa Fcc, per un valore totale di 9,2 miliardi di dollari. La gara godeva del budget messo a disposizione dal Rural digital opportunities fund del regolatore delle comunicazioni. L’azienda capitanata da Musk si era candidata per avere un finanziamento con cui avrebbe portato il servizio internet via satellite a quasi 650.000 case in 35 Stati Usa, andando a coprire le aree più remote o isolate e non ancora raggiunte dalla banda larga.

Tutti i dettagli su SpacEconomy 360

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

E
Elon Musk

Aziende

S
Starlink

Approfondimenti

F
fcc
I
internet satellitare

Articolo 1 di 3