Mobile broadband, in Italia le tariffe più basse d'Occidente - CorCom

LA GUERRA DEI PREZZI

Mobile broadband, in Italia le tariffe più basse d’Occidente

10 euro contro i 63 euro degli Usa, il Paese più “caro” nella classifica elaborata Arthur D. Little. E ci contendiamo il podio con la Francia riguardo alle offerte tripley play sul fisso: appena 25 euro a fronte dei 108 applicati Oltreoceano

16 Dic 2021

Mila Fiordalisi

Direttore

Italia e Francia sono i Paesi con le tariffe più basse delle economie occidentali nella classifica della connettività broadband fissa e mobile. È quanto emerge dallo studio “French telecoms economics 2021” di Arthur D. Little presentato dalla Federation Francaise des telecoms.

Nell’evidenziare il rialzo degli investimenti degli operatori in particolare per sostenere la digitalizzazione delle imprese e delle pubbliche amministrazioni a partire dallo scoppio dell’emergenza Covid19, il report segnala anche le difficoltà del comparto, sempre più in crisi a causa di ricavi e margini decrescenti. E il caso francese risulta molto simile a quello italiano: le tariffe dei servizi di Tlc sono fra le più basse nelle economie occidentali, una situazione che si sta facendo sempre più insostenibile e che si è esacerbata al confronto con l’anno precedente.

Se nel 2020 le più basse tariffe triple play per la connettività broadband fissa erano in vigore in Polonia, con una media di 15 euro – a seguire la Francia a quota 25 euro e poi l’Italia a 30 euro, nel 2021 la Francia si è piazzata prima in classifica a quota 22 euro seguita dall’Italia a quota 25. Al terzo posto la Spagna con 31 euro. E la classifica di Arthur D. Little nel prendere in esame anche gli Stati Uniti mostra un divario notevole: negli Usa infatti la tariffa media si attesta a 108 euro. E si tratta, peraltro, di tariffe a prezzo pieno ossia al netto delle numerose politiche di promozione applicate dagli operatori in particolare per acquisire nuovi utenti, quindi il dato reale soprattutto nei Paesi europei è ben più basso.

Prezzi in ulteriore ribasso per quel che riguarda il mobile broadband dove l’Italia si piazza al primo posto con una media di 10 euro (nel 2020 erano 14) seguita dalla Francia a 13 euro per offerte che contemplano 50 Giga contro i 63 euro degli Usa che anche in questo caso risulta essere il Paese più caro fra quelli presi in esame nel report.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5