Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ULTRABROADBAND

Nokia e Open Fiber insieme contro il digital divide

Le due aziende collaboreranno per la realizzazione di un’infrastruttura di accesso a banda ultralarga per i piccoli Comuni e le aree rurali. Stefano Paggi: “Realizzeremo una rete efficiente che impiega i prodotti e le tecnologie più all’avanguardia”

24 Gen 2019

A. S.

Nasce l’alleanza tra Open Fiber e Nokia per la realizzazione di una rete di accesso in banda ultralarga per i piccoli Comuni e le aree rurali, che ha l’obiettivo di ridurre significativamente il digital divide e contribuire allo sviluppo digitale del Paese. L’operatore wholesale-only ha infatti affidato a Nokia la fornitura e la messa in opera dell’infrastruttura e dei servizi abilitanti nei comuni delle aree bianche (cluster C e D), per la realizzazione di una rete in modalità Ftth (Fiber to the Home), con collegamenti in fibra ottica fino a casa dell’utente. Grazie alle nuove soluzioni si potranno così ottenere velocità fino a 1 Gigabit al secondo (Gbps) in linea con la visione dell’UE della Gigabit Society.

Nokia, si legge in una nota, sarà responsabile del progetto completo che comprende la fornitura di prodotti, servizi e software necessari per progettazione, realizzazione, messa in opera e supporto dell’infrastruttura di rete attiva basata sulla tecnologia Gpon e le sue future evoluzioni.

“Abbiamo scelto Nokia come nostro partner per la fornitura dei servizi Gigabit nei clusters C e D e per spianare la strada ai futuri sviluppi ed alle opportunità offerte dalle tecnologie banda ultra-larga – afferma Stefano Paggi, direttore Network & operations di Open Fiber – Siamo certi che la notevole esperienza di Nokia nelle reti fisse ci consentirà di realizzare una rete efficiente che impiega i prodotti e le tecnologie piú all’avanguardia. Con le soluzioni Nokia saremo in grado di offrire servizi a 10 Gigabit per secondo (Gbps) e in futuro a 40 Gbps sulla rete di accesso. Avremo anche la possibilità di adottare il paradigma Sdn (Software Defined Networking) potendo sfruttare al massimo il potenziale di una rete di accesso di nuova generazione, ad alta automazione, programmabile ed integrata con gli ambienti in cloud“.

Nokia, in qualità di leader mondiale nelle soluzioni di telecomunicazioni e tra le prime aziende al mondo nelle tecnologie in fibra ottica – aggiunge Alessandro Manno, responsabile di Global Enterprise in Italia – dispone dei prodotti e della capacità realizzativa di cui Open Fiber ha bisogno. Le soluzioni end-to-end, i servizi professionali, la consulenza, i servizi di assistenza e manutenzione di Nokia riducono il rischio e garantiscono velocità nella realizzazione, offrendo a Open Fiber la possibilità di adottare nuove soluzioni tecnologiche ed estendere le prestazioni delle reti esistenti”.

Secondo l’accordo raggiunto tra le due società Nokia offrirà anche i propri servizi professionali e l’esperienza tecnica maturata per l’integrazione e la validazione della soluzione tecnica di Open Fiber, l’installazione e messa in servizio, il supporto specialistico, la gestione del progetto e la formazione.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 2