Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA SOSPENSIVA

Bollette a 28 giorni, niente rimborsi agli utenti entro fine anno

Il Consiglio di Stato accoglie la richiesta degli operatori: Tim, Vodafone, Wind Tre e Fastweb non dovranno più risarcire i clienti entro il 31 dicembre

20 Dic 2018

Niente rimborsi entro il 2018 per gli utenti sulle bollette a 28 giorni. Il Consiglio di Stato ha accolto la richiesta delle società di tlc di congelare i rimborsi: Tim, Vodafone, Wind Tre e Fastweb non dovranno più risarcire gli utenti entro il 31. Il Consiglio di Stato ha disposto la sospensiva, come richiesto dalle società telefoniche, delle sentenze del Tar del Lazio che il mese scorso avevano confermato l’obbligo dei rimborsi entro fine anno.

“Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale – si legge nell’ordinanza firmata dal presidente della VI sezione Sergio Santoro – accoglie l’istanza cautelare e, per l’effetto, sospende l’esecutivita’ del dispositivo impugnato”.

I giudici amministrativi, si legge nelle ordinanze, una per ciascuna delle quattro compagnie coinvolte, hanno ritenuto che, in attesa del deposito della sentenza del Tar del Lazio “il prospettato danno, discendente dall’obbligo di storno (a favore di tutti i clienti, in sede di ripristino della cadenza di fatturazione mensile e a partire dal 1° gennaio 2019) degli importi corrispondenti al numero dei giorni di disallineamento tra i due metodi cronologici di fatturazione” non sarebbe compromesso da un prolungamento dei tempi al 31 marzo 2019, termine ritenuto congruo per l’attesa del deposito.

L’obbligo di rimborso, oltre a una multa da 1,1 milioni, era stata disposto da Agcom lo scorso anno agli operatori telefonici per essere passati dalla fatturazione mensile a quella a 28 giorni (sistema che avrebbe fruttato loro una bolletta in più l’anno).

Il 21 novembre il Tar aveva annullato le multe confermando l’obbligo di rimborso in termini di giorni di traffico gratis. Si deciderà nel merito nei prossimi mesi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

B
bollette 28 giorni
C
consiglio di stato

Articolo 1 di 3