Cellnex, aumento di capitale da 4 miliardi di euro in nome del 5G - CorCom

L'OPERAZIONE

Cellnex, aumento di capitale da 4 miliardi di euro in nome del 5G

La società delle torri spagnola punta a finanziare la crescita nelle infrastrutture per le Tlc tramite acquisizioni. Il gruppo sta esaminando opportunità di mercato per un valore complessivo di 11 miliardi

23 Lug 2020

Domenico Aliperto

Cellnex vara un aumento di capitale di 4 miliardi di euro. L’obiettivo dichiarato è quello di aumentare le risorse a disposizione per finanziare la crescita nelle infrastrutture per le Tlc. La decisione è stata presa sotto la delega concessa dall’Assemblea degli Azionisti tenutasi il 21 luglio 2020.

L’aumento, rivolto in prima battuta ai soci, fra cui spicca Edizione della famiglia Benetton, dovrebbe essere sottoscritto da alcuni azionisti, da figure di vertice e dai top management per un ammontare pari al 19% delle nuove azioni, che verranno offerte a 39,45 euro l’una. Una quota analoga, sottolinea una nota, verrà garantita da investitori finanziari. Cellnex ha in programma di investire le risorse dall’aumento di capitale in progetti di crescita tramite acquisizioni. La società di torri presieduta da Franco Bernabè, già presente in otto paesi europei, sta esaminando opportunità di mercato per un valore complessivo di 11 miliardi.

La compagine azionaria e i mercati di riferimento

Oltre a Edizione, col 16,45% (al momento non è noto se parteciperà all’aumento di capitale), gli altri maggiori azionisti della società spagnola sono Gic col 7,03%, Adia col 6,97%, Criteria Caixa col 5% e BlackRock col 4,97%. Il prezzo dell’aumento di capitale 39,45 euro è ha sconto del 25% sul Terp (il prezzo teorico ex dividendo) calcolato sulla chiusura in Borsa di oggi di 56,14 euro.

webinar -16 dicembre
5G e connettività a banda ultralarga: la priorità, anche dopo l'emergenza
Networking
Telco

Per Cellnex l’Italia è il secondo mercato per fatturato, dietro la Spagna, ma il primo per numero di torri, circa 14.500 (affittate Vodafone, Tim, Iliad e Wind3) sulle 61 mila in mano al gruppo in Europa a cavallo di Olanda, Francia, Svizzera, Uk, Irlanda e Portogallo.

La strategia di crescita

“Oltre agli accordi conclusi nel 2019 e nei primi sei mesi del 2020, continuiamo ad analizzare le prospettive di crescita. L’obiettivo è consolidare ed espandere la nostra posizione negli otto paesi in cui siamo presenti, rimanendo attenti ai progetti che potrebbero sorgere in altri mercati europei. Il vettore di crescita legato al sistema infrastrutturale, associato con lo sviluppo del 5G, sarà un altro asset di espansione nel futuro”, spiega il Ceo di Cellnex, Tobias Martinez, mentre Franco Bernabè sottolinea il sostegno del Cda “a una strategia di sostenuta crescita che in poco più di cinque anni dalla Ipo ha permesso alla società di estendere la sua attività di otto mercati europei, moltiplicare per quattro la sua dimensione e diventare un chiaro leader del settore in Europa fra gli operatori di infrastrutture per telecomunicazioni. Dalla Ipo Cellnex ha annunciato investimenti e impegni per circa 14,1 miliardi e ha un protafoglio di progetti che ci permette di credere che la crescita continuerà mantenendo l’interesse di investitori e azionisti in un progetto che ha assicurato un ritorno ai soci di oltre il 300% da maggio 2015”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA