Cellnex, ok dell'Antitrust italiano all'acquisto delle torri di CK Hutchison - CorCom

IL DEAL

Cellnex, ok dell’Antitrust italiano all’acquisto delle torri di CK Hutchison

Operazione da 10 miliardi. La società spagnola dovrà mettere a disposizione degli operatori Fwa e dei new entrant un determinato numero di siti nei Comuni con meno di 35mila abitanti, stabilendo misure accessorie per permettere l’accesso

17 Giu 2021

F. Me.

Via libera al deal Cellnex– CK Hutchison. L’Antitrust italiano ha dato il via libera all’acquisizione da parte di Cellnex Italia della società CK Hutchison Networks che gestisce e opera in Italia circa 9.1 00 siti di telecomunicazioni dell’operatore mobile WindTre.

L’operazione fa parte dell’accordo quadro annunciato nel novembre del 2020 per l’acquisizione di circa 24.600 siti di CK Hutchison in sei paesi europei: Austria, Irlanda, Danimarca, Svezia, Italia e Regno Unito. Complessivamente l’operazione ammonta a 10 miliardi di euro. Gli accordi prevedono, inoltre, la realizzazione di sino a 5.300 nuovi siti (di cui 900 in Italia) nei prossimi otto anni con un ulteriore investimento di 1,1 miliardi di euro.

Secondo i termini dell’autorizzazione ricevuta dall’Autorità, Cellnex dovrà mettere a disposizione degli operatori di Fwa (Fixed Wireless Access) e dei “nuovi” operatori (quelli autorizzati a gestire una rete di telecomunicazioni mobili negli ultimi 5 anni) un determinato numero di siti nei Comuni di meno di 35.000 abitanti, stabilendo alcune misure accessorie per permettere l’accesso ad esse.

La chiusura dell’operazione in Italia -prevista per le prossime settimane- verrà ad aggiungersi a quelle g ià annunciate in Austria, Irlanda, Danimarca e Svezia.

“Valutiamo molto positivamente l’autorizzazione ricevuta da parte delle autorità della concorrenza che ci consentirà di proseguire a svolgere la nostra attività in Italia e offrire un servizio ancor più efficiente ai nostri clienti a beneficio del mercato”, commenta Àlex Mestre, Deputy ceo di Cellnex.

Ampliamento della collaborazione con Meo in Portogallo

Nei prossimi giorni, Cellnex, presenterà, inoltre, una richiesta all’Autorità della Concorrenza portoghese (Autoridade da Concorrência) riguardante l’acquisizione di 223 siti e 464 DAS e Small Cells cellnextelecom.co m/st amp adella divisione torri dell’operatore mobile portoghese Meo. L’ accordo consentirà di ampliare la cooperazione tra Cellnex Portogallo e Meo. Le due società lavorano congiuntamente in Portogallo dal gennaio 2020, in occasione dell’acquisto da parte di Cellnex di Omtel e dei 3.000 siti che opera. L’operazione prevede un investimento di 209 milioni di euro. Cellnex Portogallo opera attualmente circa 5.100 siti di telecomunicazioni sul mercato portoghese, esclusi i dispiegamenti di nuovi siti non ancora implementati ( Bts – Built to Suit).

WHITEPAPER
Cloud, omnicanalità e intelligenza artificiale: porta il tuo Contact Center nel futuro
Digital Transformation
Intelligenza Artificiale
@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

C
cellnex
C
CK HUTCHINSON

Approfondimenti

T
torri

Articolo 1 di 3