Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Cessione di Elettra Tlc (Sparkle). Avviata la data room

La cessione della società da parte di Telecom Italia rimane un’operazione distinta dalla vendita del 49% di Sparkle per l’aggiudicazione della quale il candidato è il fondo F2i

13 Nov 2009

Telecom Italia mette in vendita Elettra Telecomunicazioni, società
specializzata nella fornitura di servizi completi per
l'installazione di sistemi sottomarini per le tlc, controllata
da Telecom Italia Sparkle. Mediobanca, advisor di Telecom, secondo
Radiocor, ha avviato la data room per la vendita della società che
inizialmente era stata esclusa dall'operazione di cessione di
Telecom Italia Sparkle, assieme a Latin American Nautilus, altra
controllata di Sparkle. Il valore di Elettra nel bilancio 2008
della controllante è di 47,6 milioni di euro.

La cessione da parte di Telecom Italia di Elettra tlc resta al
momento un'operazione distinta dalla vendita del 49% di
Sparkle, considerando anche le differenti dimensioni delle due
società. Elettra, focalizzata nell'attivita' di ispezione,
posa e manutenzione nel settore dei cavi tlc e sottomarini e nei
settori energia e oil&gas, ha mostrato nel 2008 ricavi per 39,8
milioni e un ebitda a 8,5 milioni, in calo del 17%.
Nel 2008 la società ha pagato dividendi per 6 milioni alla
controllante Telecom Italia Sparkle Luxembourg (controllata al 100%
da Ti Sparkle), che al 31 dicembre ha rettificato il valore della
propria partecipazione in Elettra a 47,6 milioni di euro,
"anche in considerazione delle prospettive della
partecipata". Nei primi nove mesi del 2009 l'International
Wholesale (che corrisponde dal punto di vista societario al gruppo
Telecom Italia Sparkle) ha realizzato ricavi pari a 1.298 milioni
di euro, in flessione del 4,3% rispetto allo stesso periodo del
2008, a causa della riduzione dei servizi voce sia nel mercato
captive sia verso terzi. Secondo gli ultimi aggiornamenti, il
candidato in pole position per l'aggiudicazione di Sparkle
puo' essere il fondo infrastrutturale F2i guidato da Vito
Gamberale.