Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

OSSERVATORIO SUPERMONEY

Chiamate verso i cellulari: 33 euro in meno in bolletta

Secondo le rilevazioni dell’Osservatorio SuperMoney le tariffe da telefono fisso sono sempre più convenienti e dal 2013 a oggi sono scese sensibilmente. E le chiamate verso i cellulari sono sempre più parte dei “pacchetti” voce-Internet

15 Mag 2014

Bruno Grande

Chiamare i cellulari dal telefono fisso non è più un tabù. A dirlo è l’ultimo studio dell’Osservatorio SuperMoney, l’unico portale accreditato dall’Agcom per la comparazione di offerte delle compagnie telefoniche come Vodafone, Wind e Telecom Italia. Le tariffe telefono e adsl sul mercato, infatti, sono sempre più economiche e includono anche chiamate illimitate verso i cellulari di tutti gli operatori. Inoltre, la connessione internet è più veloce rispetto al 2013 e raggiunge quasi sempre i 20 Mega.

L’analisi dell’Osservatorio SuperMoney parte dalle migliori tariffe telefono e adsl di maggio 2013 quando gli operatori più convenienti sul mercato erano Fastweb, TeleTu, Telecom, Tiscali, Wind e Vodafone. Un anno fa il costo medio annuo di una bolletta era di 420,57 euro e le chiamate verso i cellulari si pagavano care. La connessione internet, inoltre, era ferma a 7 Mega per diversi operatori e attraverso lo speedtest dell’Agcom si potevano misurare velocità anche inferiori.

Questo 2014, però, sembra portare un risparmio alle famiglie italiane perché il costo medio annuo delle tariffe è sceso a 387,60 euro, ovvero circa 33 euro in meno rispetto al 2013. La convenienza si nota soprattutto se si vanno a confrontare le offerte per chiamare verso i cellulari. Lo scorso anno compagnie come Vodafone e Wind includevano nella tariffa chiamate illimitate solo verso i clienti della medesima compagnia: da quest’anno, invece, l’offerta si è allargata anche agli utenti degli altri operatori.

Telecom e TeleTu, invece, applicavano una tariffazione a consumo (scatto alla risposta più prezzo al minuto) mentre ora la prima compagnia concede una soglia di traffico illimitata senza scatto alla risposta, mentre la seconda regala 120 minuti di chiamate gratis che è già qualcosa. Tiscali è passata da 1000 minuti gratuiti a al traffico illimitato verso tutti i cellulari, mentre soltanto Fastweb l’offerta precedente ovvero 60 minuti di chiamate gratis verso tutti.

I prezzi e le tariffe, quindi, si sono in media abbassati e non si rischia più di spendere un capitale per una chiamata verso un cellulare di un altro operatore. Le buone notizie, inoltre, arrivano anche dalla velocità di connessione internet. Se fino all’anno scorso solo Fastweb, Tiscali e Telecom offrivano una navigazione fino a 20 Mega, adesso questa soglia è stata raggiunta anche da Wind e Vodafone. Solo è rimasto fermo a 7 Mega con la tariffa presa in considerazione.

“Gli operatori hanno probabilmente compreso che l’unico modo per salvare il telefono di casa era liberarlo dalla competizione col cellulare – commenta Andrea Manfredi, Amministratore Delegato di SuperMoney – I pacchetti tutto incluso sono sicuramente più apprezzati dai consumatori, che possono usufruire dei servizi con maggiore flessibilità”.

“È probabile che nei prossimi mesi assisteremo a una ulteriore convergenza dei servizi offerti nel campo delle utilities, basti pensare a quanto il nostro Paese sia in ritardo, ad esempio, sui pacchetti bundle che comprendono anche la tv – continua Manfredi – Si va verso una maggiore comodità per gli utenti, i quali faranno comunque bene a mantenere gli occhi aperti sui costi reali delle proposte dei provider”.

Se avete una vecchia tariffa di telefono e adsl e volete chiamare verso i cellulari illimitatamente, confrontate le altre offerte sul mercato e scegliete la più economica in base alle vostre esigenze: risparmiare si può.

Articolo 1 di 4