Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Ciet, prorogata la Cig a 40 lavoratori

Accordo al ministero del Lavoro per la proroga della cassa integrazione fino al 31 dicembre. Il sottosegretario Musumeci: “Nel lungo periodo serve una strategia per ricollocare l’azienda sul mercato”

21 Set 2011

Un'altra boccata d'ossigeno per 40 lavoratori della
telefonia appartenenti alla Ciet. Al ministero del Lavoro è stato
sottoscritto tra le parti l'accordo che prevede l'ultima
proroga, fino al 31 dicembre di quest'anno, della cassa
integrazione guadagni in deroga. E' lo stesso dicastero a darne
notizia spiegando che l'incontro, con la mediazione del
sottosegretario Nello Musumeci, ha visto la partecipazione dei
rappresentanti dell'azienda e delle organizzazioni
sindacali.

A beneficiare dell'ulteriore rinvio saranno in particolare 22
lavoratori dell'unità produttiva di Casoria, 2 dell'unità
produttiva di Viterbo, 1 dell'unità produttiva di Serra Valle
Pistoiese, 15 dell'unità produttiva di Matera. Il ricorso agli
ammortizzatori sociali si era reso necessario dopo la crisi che
aveva colpito il settore delle telecomunicazioni, alla fine degli
anni Novanta.

"D'accordo col ministro Sacconi e col collega Bellotti –
spiega il sottosegretario Nello Musumeci – abbiamo voluto
accogliere la richiesta delle parti per continuare a garantire una
tutela a dei padri di famiglia. Ma è chiaro che il problema delle
prospettive del settore, come già rappresentato in occasione della
vertenza Sielt e Mazzoni la scorsa settimana, resta aperto e va
affrontato con urgenza in un altro tavolo, con il coinvolgimento
attivo delle imprese, dei sindacati e delle Regioni, chiamate a
fare la loro parte".
"Occorre individuare percorsi diversi che puntino non solo
alla riqualificazione dei lavoratori interessati alla crisi, ma
anche ad una nuova strategia di ricollocazione aziendale nel
mercato", conclude Musumeci.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link