Confindustria Radio Tv: "Banda 700 Mhz non necessaria all'Agenda digitale" - CorCom

LA GUERRA DELLE FREQUENZE

Confindustria Radio Tv: “Banda 700 Mhz non necessaria all’Agenda digitale”

Il presidente Rodolfo De Laurentiis: “Fascia di frequenze non adeguata a reti che garantiscano condizioni tecniche ed economiche migliori per l’accesso alla banda larga mobile”

03 Lug 2014

E.L.

La banda a 700 Mhz non pare nè adeguata nè necessaria al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda digitale europea e, in subordine, alla creazione di reti che garantiscano le condizioni tecniche ed economiche migliori per l’accesso diffuso alla connettività a larga banda”. Così il presidente di Confindustria Radio Televisioni, Rodolfo De Laurentiis, nell’audizione convocata dalla commissione Trasporti della Camera per l’indagine conoscitiva sul sistema dei media. De Laurentiis indica tra le priorità anche “una complessiva riforma del sistema radio televisivo che, per quanto riguarda il settore delle Tv locali, punti alla sostenibilità delle aziende”, premiando tra l’altro “la capacità d’impresa” e un assetto normativo “più moderno” per tutto il sistema
radiofonico.