Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STRATEGIE

Debutto entro l’estate per Iliad. Levi: “Italiani delusi dalle telco, entriamo in campo noi”

Il ceo della compagnia: “Pensiamo di poter dare una qualità e una copertura anche superiore a quella dei concorrenti”. E annuncia: “Stiamo assumendo moltissime persone”

06 Mar 2018

Iliad debutterà in Italia entro l’estate. Lo annuncia il ceo Benedetto Levi, dalle colonne di Repubblica  intervistato da Alessandro Longo, precisando che verrà utlizzato il brand Iliad. “Gli italiani – spiega Levi – hanno perso fiducia negli operatori (il riferimento è alle bollette a 28 giorni ndr). E qui entriamo in campo noi”.

Levi rifiuta l’etichetta low cost. “Saremo un operatore normale, non virtuale, con una nostra rete – puntualizza –  Già al lancio avremo una copertura nazionale, anche se all’inizio ci appoggeremo in parte sulla rete di Wind Tre. Pensiamo di poter dare una qualità e una copertura anche superiore a quella dei concorrenti”.

“Non mi sorprende che gli altri operatori abbiano paura e stiano cercando di ostacolarci in tutti i modi, lanciando a loro volta dei marchi low cost – dice –  O anche, per esempio, registrando in Italia il marchio Free, che è uno di quelli di Iliad in Francia. Peccato per loro che noi qui useremo il marchio Iliad”.

Levi fa sapere  che in Italia il team di Iliad è formato già da 100 persone. “Stiamo assumendo moltissime persone – annuncia -, di fatto stiamo creando da zero un operatore che ambisce a dicentare importante, anche se non possono rivelare nostro target”. La compagnia avrà anche un call center per dare agli utenti “le possibilità per accedere alle nostre offerte”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

B
Benedetto Levi
I
iliad

Articolo 1 di 5