I RUMORS

Deutsche Telekom pronta a prendersi BT? Il dossier nelle mani di Goldman Sachs

Il cda della telco britannica starebbe già valutando le possibili ipotesi. Interessate anche grandi società di private equity. Il titolo balza in Borsa

24 Ago 2020

Mila Fiordalisi

Direttore

Un importante concorrente sarebbe interessato ad acquisire la telco britannica BT: questa la voce che sta rimbalzando da ore e che avrebbe fatto impennare – di diversi punti percentuali – il titolo in Borsa della società. Già iniziano a farsi strada le ipotesi: molto accreditata quella che vedrebbe nel ruolo di acquirente il colosso tedesco Deutsche Telekom che già possiede una quota del 12% nella telco d’Oltremanica. Ma gira voce che sarebbe interessato a rilevare la compagnia anche un pool di grandi società del private equity che potrebbe presentare un’offerta congiunta.

Sempre stando a quanto si apprende il consiglio di amministrazione di BT avrebbe già incaricato Goldman Sachs per mettere a punto una “strategia difensiva” considerato il tracollo del titolo nell’ultimo decennio e quindi l’appetibilità. E l’azienda- riferisce Sky News – avrebbe intrapreso le misure per proteggersi dagli approcci di acquisizione dopo che la sua capitalizzazione di mercato ha raggiunto i 10,1 miliardi di sterline, la metà di quello che “molti analisti” ritengono valga la sola Openreach (società della rete).

Secondo Neil Wilson, analista di Markets.com, “il gruppo è diventato davvero un obiettivo”. “Non esiste un’offerta formale, ma le azioni potrebbero salire ancora di più se ne emergesse una. Deutsche Telekom, che possiede il 12% di BT, è considerata il probabile candidato”, aggiunge Wilson. Riuscire ad acquisire BT non sarà facile vista la posizione strategica del gruppo, che ha un ruolo essenziale nella diffusione della banda larga e del 5G. “Qualsiasi offerta avrà probabilmente un aspetto politico e quindi ogni contendente avrà bisogno del via libera da Westminster”, ovvero dal governo, sottolinea David Madden, analista di Cmc Markets.

WHITEPAPER
4G e 5G: reti efficaci per una connessione affidabile e sicura
Networking
Telco

L’offerta per l’acquisizione sarebbe peraltro impegnativa considerato che BT si è impegnata in un investimento di 12 miliardi di sterline per portare la banda ultralarga in tutto il Regno Unito entro il 2030.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

5
5g; banda ultralarga
B
BT
D
deutsche telekom

Articolo 1 di 4