dotMobi: Apple regina del mobile browsing, ma Android incalza - CorCom

DOTMOBI

dotMobi: Apple regina del mobile browsing, ma Android incalza

Report DotMobi: il sistema iOs domina le ricerche Internet da smartphone e tablet in Uk, Usa, Italia e Giappone. Ma i mercati dove vince l’os di Google sono più numerosi e di peso crescente, come l’India, o consolidati, come Germania e Corea del Sud

19 Mar 2014

Patrizia Licata

Apple e Android: è testa a testa anche nel dominio del web browsing da mobile. Nonostante la crescente popolarità dei device Android e degli smartphone low-cost, Apple continua ad essere il player dominante per la navigazione Internet da dispositivo mobile in molti dei maggiori mercati del mondo, come Uk e Usa, ma anche l’Italia, secondo gli ultimi dati resi noti dal Global Device Traffic Index di dotMobi.

D’altro canto, dei 101 paesi del mondo in cui dotMobi raccoglie i suoi dati, i dispostivi con iOs risultano dominanti nel web browsing in 34 paesi, mentre Android è primo su circa 67 mercati e alcuni sono di peso: Android domina in molti paesi dell’Europa Centrale, come Germania, Austria, Ungheria e Svizzera, ma anche in Spagna (il 56% delle ricerche da mobile avviene da Android), mentre in Asia Android domina in paesi come l’India e la Corea del Sud, dove rispettivamente circa il 58% e il 74% del traffico mobile avviene da terminali col sistema di Google.

Invece i dispositivi col sistema operativo iOs sono i più usati da chi naviga da mobile in Regno Unito, Stati Uniti, Australia, Canada, Giappone e molti paesi dell’Europa, tra cui Italia, Francia, paesi scandinavi e Benelux. In particolare, iOs ha rappresentato oltre il 65% del traffico web non-desktop in Uk, il 62% di quello negli Usa, il 73% in Canada, il 65,5% in Francia e il 67,5% in Giappone.

“Anche se Apple ha una presenza consolidata sui principali mercati del mondo, il suo dominio non è garantito per sempre”, commenta Eileen O’ Sullivan, Coo di dotMobi. “Apple è senz’altro il brand a cui tutti aspirano, ma il costo dei device può essere proibitivo e portare Apple a perdere market share nel lungo termine. Sempre più consumatori si connettono al web tramite dispositivi non-desktop e potrebbero preferire comprare un marchio locale e meno costoso che offre comunque buona funzionalità e user experience”. E’ già così in Brasile e Cina e, se questo trend si confermerà, secondo la O’ Sullivan “il futuro di Apple come leader di mercato può essere a rischio”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
android
A
apple
G
google
I
internet
I
ios