Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Dtt, in Campania incentivi e bonus per le fasce deboli

Sostegno di 50 euro per l’acquisto dei decoder da parte delle famiglie a reddito basso

10 Set 2009

“Una massiccia campagna pubblicitaria, incentivi e bonus per i
redditi bassi”: così il governo e la Regione Campania si
preparano al passaggio alla tv digitale, come riferisce oggi
Eleonora Tedesco su Denaro.

“Dopo i 10 milioni stanziati da Palazzo Santa Lucia per
l’innovazione delle tecnologie e la formazione, con un bando
rivolto alle emittenti regionali, il ministero per lo Sviluppo
interviene con un sostegno di 50 euro per l’acquisto dei decoder
da parte delle famiglie a reddito basso”, spiega la Tedesco.

Opportunità si profilano anche per le emittenti che, leggiamo,
“grazie al nuovo sistema potranno ampliare la fascia di
programmazione e i contenuti”, visto che a ciascuna frequenza
corrispondono cinque canali. Se ne è discusso ieri al Palazzo
dell’Innovazione e della conoscenza a Napoli, dove dirigenti e
funzionari del Dipartimento Comunicazioni del ministero dello
Sviluppo economico, della Regione Campania e del consorzio Dgtv
hanno incontrato associazioni dei consumatori, operatori televisivi
e rappresentanti di categoria “per illustrare le modalità di
passaggio alla tv digitale sul territorio regionale”.

Gli interventi previsti nella regione si snoderanno lungo tre assi
portanti: innovazione tecnologica (nei prossimi giorni partirà un
bando pubblico cui potranno partecipare le emittenti tv locali che
intendono passare al digitale terrestre. La Regione potrà
finanziare la metà dell’investimento necessario per le nuove
apparecchiature digitali); formazione professionale (per la quale
la Regione stanzierà 600mila euro); e comunicazione istituzionale
(per informare i cittadini su switch over e switch off).

Articolo 1 di 5