Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L’iPhone 7 è fra noi, ma Apple guarda già oltre. Ecco perché

Poche novità, come preannunciato, per il nuovo modello “earphoneless”. Ma potrebbe trattarsi di un low profile voluto: secondo gli analisti l’azienda concentrandosi sull’edizione 2017, anno del decennale dello smartphone più famoso del mondo

08 Set 2016

A.S.

Il “Super cycle”, quello destinato a invertire il rallentamento delle vendite degli iPhone registrato nell’ultimo periodo, non è atteso per l’iPhone 7, ma per l’iPhone 8, il modello che sbarcherà sul mercato alla fine del 2017. Così lo smartphone presentato ieri a San Francisco rischia di essere considerato come un modello di passaggio, con poche novità per poter risollevare da subito le vendite (qui la scheda delle caratteristiche dei due modelli, il 7 e il 7 plus) La scomparsa dell’ingresso del jack per le cuffie, che abilita quindi soltanto auricolari wireless, le due fotocamere, la maggiore durata della batteria e l’accordo con Nintento per l’esclusiva del videogame “Super Mario Run” potrebbero non essere sufficienti per “stupire” il mercato e appassionare i consumatori. Ad affermarlo, come riporta il New York Times, sono gli analisti di Credit Suisse, secondo cui se ancora permangono dubbi sulle performance delle vendite nel breve periodo, per il decennale del device con il lancio dell’iPhone 8 Apple è destinata ad apportare significative innovazioni, che saranno in grado di dare una spinta decisa alle vendite e marcare una differenza più netta con i concorrenti, a partire dallo schermo Oled, dal display completamente in vetro, e dalla scomparsa del tasto “home”.

Una lettura più cauta quella affidata a CorCom da Daniel Gleeson, Senior analyst consumer technologies di Ovum, secondo cui “l’iPhone 7 venderà bene anche se non è il più ‘avvincente’ degli smartphone mai presentati da Apple. L’iPhone 6 ha rappresentato un profondo cambiamento nel 2014, e oggi molti consumatori potrebbero essere attratti da un upgrade del loro device. In ogni caso – conclude Gleeson – non credo che il modello del prossimo anno sarà rivoluzionario: gli smartphone sono ormai tecnologie mature, che potranno crescere soltanto gradualmente nei prossimi anni”. La disavventura di Samsung, costretta a ritirare i Note 7 a causa della “batteria esplosiva”, è inoltre destinata ad aiutare Apple nelle vendite: “I possessori di un iPhone 6 – aggiunge Gleeson – rimarranno legati a Apple. Il richiamo dei modelli difettosi è una ferita che danneggerà Samsung nella considerazione dei consumatori”.

Intanto all’evento che si è tenuto ieri al Bill Graham Civic Auditorum di San Francisco il ceo di Apple Tim Cook ha parlato del nuovo modello come dello “smartphone più avanzato mai realizzato”. Sul nuovo iPhone saranno incluse le cuffiette wireless “Airpods”, e un adattatore gratuito per chi voglia continuare a usare quelle con il tradizionale jack audio. “Crediamo in un futuro wireless, con il coraggio di andare avanti e fare qualcosa di nuovo e migliore per tutti”, sottolinea il vice presidente Phil Schiller.

Tra le altre caratteristiche dell’iPhone 7 e del 7 Plus la doppia fotocamera posteriore e un comparto fotografico migliorato, “vicino agli standard di un dispositivo professionale” secondo l’azienda. Il nuovo smartphone della casa di Cupertino è resistente all’acqua e alla polvere e una batteria che dura di più. Oltre ai colori tradizionali (oro, silver e oro rosa) sarà disponibile in due tipi di nero diverso, uno più lucido. L’iPhone 7 e 7 Plus saranno disponibili in pre-ordine dal 9 settembre, le consegne dal 16 settembre, Italia inclusa.

Il sistema operativo, iOS 10, sarà invece disponibile dal 13 settembre. Quanto ai prezzi, quello dell’iPhone 7 partirà da 649 dollari, come per l’iPhone 6, mentre l’iPhone 7S partirà da 769 dollari. AirPods saranno disponibili dalla fine di ottobre per 159 dollari. L’iPhone 7 potra’ essere pre-ordinato a partire dal 9 settembre, con consegne a partire dal 16 settembre, anche in Italia.

All’evento di San Francisco è stato presentato anche l’Apple Watch Series 2, “completamente ripensato” e resistente all’acqua fino a 50 metri, con il Gps. Annunciato anche un accordo con Nintendo, con il uovo gioco di Supermario che arriverà sull’App Store durante le festività del 2016 mentre Pokemon Go, il gioco del momento scaricato 500 milioni di volte, sarà disponibile anche per il nuovo Apple Watch.