Ei Towers cederà le torri Tlc? F2i sceglie Nomura per studiare il dossier - CorCom

LO SCENARIO

Ei Towers cederà le torri Tlc? F2i sceglie Nomura per studiare il dossier

L’investment bank giapponese che in Europa conta su Marco Patuano come senior advisor valuterà il riassetto della partecipata e la cessione di Towertel, controllata che gestisce le infrastrutture per la telefonia del gruppo. Primi colloqui con Cellnex

05 Giu 2020

Focalizzarsi sulle infrastrutture per la trasmissione del segnale televisivo e radiofonico, cedendo quelle che traportano il segnale telefonico. E’ la strategie che F2i starebbe prendendo in considerazione per la riorganizzazione della propria partecipata Ei Towers. Il fondo ha scelto di affidare l’incarico di valutare in profondità questo nuovo scenario a Nomura, la investment bank giapponese che ha come country manager in Italia Takeshi Imatoki  e che conta come senior advisor per l’Europa su Marco Patuano. 

Al centro dell’approfondimento affidato a Nomura si sarebbe l’eventualità della cessione di Towertel, la controllata di Ei Towers in cui confluiscono le torri della società dedicate alla trasmissione del segnale telefonico. In base ai bilanci 2018 di Ei Towers, towertel può contare su ricavi per 42 milioni di euro con un risultato operativo di 15 milioni. La partecipazione di Ei Towers in TowerTel, pari al 100% del capitale, è indicata nel bilancio consolidato di della controllata F2i a 94 milioni a fine 2018.

I primi sondaggi sul futuro di Towertel avrebbero già visto i primi contatti, secondo le anticipazioni dell’agenzia Radiocor, con il gruppo Cellnex Telecom, partecipato attraverso Sintonia ed Edizione dalla famiglia Benetton, che avrebbe già scelto come advisor Deutsche Bank, e che non sarebbe l’unica in pista per assicurarsi le torri che Ei Towers potrebbe decidere di mettere sul mercato. 

webinar -16 dicembre
5G e connettività a banda ultralarga: la priorità, anche dopo l'emergenza
Networking
Telco

Secondo altre indiscrezioni di stampa, infine, l’eventualità della cessione delle attività nel campo telco potrebbe essere un primo passo che consentirebbe un nuovo round nella partita dell’eventuale aggregazione con Rai Way, già naufragata nel 2017, con il tema che potrebbe ora tornare sotto una nuova veste per superare gli ostacoli incontrati nell’Opa naufragata durante il governo Renzi.

Al momento in ogni caso Nomura non avrebbe avviato nessuna procedura formale, ma soltanto si starebbe muovendo con discussioni informali con diversi soggetti interessati. Sul tema torri peraltro, Nomura è impegnata al fianco di Ardian Infrastructure che sta trattando in esclusiva un’alleanza con Tim in Inwit.

@RIPRODUZIONE RISERVATA