Franco Bernabè delega Asati per l'assemblea - CorCom

TELECOM ITALIA

Franco Bernabè delega Asati per l’assemblea

L’ex presidente esecutivo di Telecom Italia ha comunicato l’intenzione di delegare l’associazione per le proprie azioni in occasione dell’assemblea del 20 dicembre. I piccoli azionisti: “Un atto che rafforza il nostro obiettivo di trasformare la società in una public company”

02 Dic 2013

E.L.

L’ex numero di Telecom Italia, Franco Bernabé ha comunicato ad Asati l’intenzione di delegare l’associazione per le proprie azioni ordinarie in occasione dell’assemblea del 20 dicembre prossimo. Lo comunica la stessa associazione dei piccoli azionisti sottolineando che si tratta di “un atto che, unito ai numerosi messaggi di stima che riceviamo in continuazione dai dipendenti della Società e dagli azionisti esterni iscritti ad Asati, rafforza le convinzioni che la nostra associazione stia perseguendo con efficacia gli obiettivi da sempre da noi perseguiti ovvero trasformare Telecom Italia in una public company”.

Tra l’altro, prosegue la nota di Asati, “le dimissioni del 3 ottobre scorso dell’ex Presidente di TI sono sostanzialmente riconducibili all’impossibilità con l’azionista Telco di fare della nostra Società una vera public company, prendendo delle decisioni sempre potenzialmente in conflitto di interesse. La nostra battaglia continuerà ancora più convinta e ferma con il sicuro convincimento che alla fine TI nell’interesse delle minoranze, dei suoi dipendenti e dell’intero Paese diventerà una public company”.

Bernabè al 3 ottobre possedeva 468mila azioni ordinarie (di cui 18mila indirettamente) e 480mila azioni di risparmio (di cui 30.000 indirettamente) di Telecom Italia.