Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

FT, ricavi domestici in calo. Shopping in vista in Africa

Il terzo trimestre chiude con un fatturato in diminuzione del 3% a 11,28 miliardi di euro. L’operatore punta sui mercati emergenti per compensare la saturazione europea

27 Ott 2011

France Telecom ha chiuso il terzo trimestre dell'anno con un
fatturato pari a 11,28 miliardi di euro, in calo del 3% rispetto ai
11,628 miliardi dello stesso periodo dell'anno precedente.
L'ebitda si attesta a 3,998 miliardi di euro, in calo del 6,2%
rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Lo rende
noto l'operatore tlc francese, precisando che sui conti pesa il
calo anche dei ricavi in Francia (-4,7%), bene invece la Spagna
(+4,8%). I ricavi in Africa, dove FT è operativa in Kenya e
Camerun, ha registrato un incremento delle vendite del 6,1%: 

Nonostante il calo dei ricavi, dovuto alla contrazione di vendite
nel mobile, FT ha aumentato il target per quanto riguarda il cash
flow operativo, leggermente sopra i 9 miliardi di euro previsti in
precedenza.

Il Cfo Gervais Pellissier ha espresso cautela per il 2012, dicendo
che il quadro macroeconomico non inciderà troppo sul business.
L’azienda ha da poco lanciato una revisione delle sue attività
nei mercati più maturi, in particolare l’Europa.

Fra le possibili cessioni c'è quella di Orange in Svizzera,
che potrebbe portare 2 miliardi di euro nelle casse di FT.

Martedì scorso l’annuncio di ampliare le attività in Africa,
con il recente annuncio dell’acquisto di Congo Chine Telecom,
quarto operatore mobile del paese. Pellissier ha aggiunto che non
ci saranno nuove acquisizioni in Africa nel 2011 e nel primo
trimester del 2012.