Fwa, Ceriani (Eolo): “Dal prossimo anno focus anche sulla clientela consumer” - CorCom

L'INTERVISTA

Fwa, Ceriani (Eolo): “Dal prossimo anno focus anche sulla clientela consumer”

L’head of Wholesale: “Abilitiamo le offerte degli operatori che sceglieranno di integrare la nostra soluzione all’interno del proprio portfolio di servizi”

14 Dic 2020

Federica Meta

Giornalista

Eolo diversifica la clientela e allarga la disponibilità dei servizi anche al consumer. Della strategia ne parla Daniele Ceriani, Head of Wholesale di Eolo che spiega anche come le azioni delle BU di cui è responsabile daranno sprint al piano anti-speed divide della compagnia.

Quale la specificità della unit wholesale di Eolo e come si inserisce nella strategia di crescita dell’azienda?

La business unit Wholesale di Eolo si rivolge a tutti gli operatori, nazionali ed internazionali, che hanno l’esigenza di offrire attraverso una tecnologia Fwa connessioni a banda ultralarga in 6.327 comuni italiani. Il focus di questi anni è stato esclusivamente sulla vendita di connessioni alla clientela business, con velocità garantite fino ad 1Gbps, ma la novità è che dal prossimo anno apriremo la vendita dei nostri collegamenti anche alla clientela consumer.

Come contribuirà alla strategia anti- speed divide a supporto del Paese?

La business unit Wholesale contribuirà alla riduzione dello speed divide, abilitando le offerte degli operatori che sceglieranno di integrare la nostra soluzione all’interno del proprio portfolio di servizi.

Quali numeri registra la unit e quali sono i driver di crescita?

La divisione Eolo Wholesale, nata nel 2013, ha sin da subito avuto lo scopo di offrire servizi, a parità di condizioni tecniche ed economiche, a tutti gli operatori di mercato interessati. Ad oggi oltre 150 carrier e system integrator utilizzano la rete Fwa di Eolo per garantire a più di 50.000 clienti servizi indispensabili per il loro business. Questo ha consentito alla divisione Wholesale di crescere costantemente arrivando ad un fatturato superiore a 25 milioni di euro. I principali driver di crescita sono l’adattabilità della nostra offerta ad ogni tipo di esigenza e la capacità di assecondare quasi tutte le peculiarità dei nostri interlocutori anno su anno, attraverso una costante innovazione di prodotto. La nostra forza è questa: non obblighiamo i nostri partner a fare grandi investimenti o ad acquistare servizi pre-configurati, ma grazie ad team di professionisti a supporto, siamo noi che ci adattiamo alle loro esigenze.

Avete recentemente siglato un accordo con WindTre: sono previste altre partnership?

E’ proprio la caratteristica della nostra soluzione di “arrivare dove gli altri non arrivano” che ha convinto WindTre ad integrare l’offerta di Eolo ai propri servizi, partendo dal mercato business. In questo momento le nostre soluzioni sono di grande interesse per tutti gli operatori, compresi quelli già presenti o che si apprestano ad entrare nel mercato dei servizi Fwa. E’ un periodo particolarmente dinamico perché il Covid 19 non ha fatto altro che accelerare questo “spostamento” di clienti da reti obsolete verso quelle di qualità ed in questo momento siamo in trattativa con i più importanti operatori nazionali e internazionali, sia americani che europei. In tutti colloqui che stiamo facendo ci viene riconosciuta una conoscenza specifica di questo mercato come valore determinate quindi sono certo che nei prossimi mesi avvieremo altre collaborazioni.

La pandemia da Covid 19 ha cambiato la relazione con clienti e partner?

Nel corso di quest’anno aziende e consumatori hanno appurato quanto sia importante avere una connessione performante, soprattutto per chi nel giro di pochi giorni ha dovuto attrezzarsi per rispondere a esigenze basilari quali lavorare, studiare e comunicare. Il fatto di poter attivare connessioni Fwa performanti in soli 5 giorni, grazie ad un eccellente coordinamento di migliaia di tecnici sul territorio nazionale, ha permesso in pochissimo tempo, soprattutto nella prima fase della pandemia, ai nostri clienti di irrobustire le connessioni aziendali e di fornire connessioni ai dipendenti per lo smartworking. Poter trovare soluzioni in breve tempo è una nostra peculiarità, che ci viene riconosciuta dal mercato. Mi è spiaciuto a livello internazionale non aver potuto partecipare fisicamente agli eventi e alle fiere del settore ma siamo riusciti comunque a far sentire la nostra vicinanza e abbiamo sperimentato nuove modalità di interazioni.

Quali sono gli obiettivi e i progetti strategici della unit nel corso dei prossimi 12 mesi e quali gli investimenti?

La nostra strategia rimane la stessa: mettere a disposizione degli operatori una infrastruttura Fwa unica in Italia che entro la fine del 2021 connetterà gli ultimi 1.200 piccoli comuni italiani che ancora non sono dotati di una connessione stabile e performante. Uno sforzo in termini di investimenti e innovazione che metteremo a disposizione dei nostri partner soprattutto in quei territori che nel corso degli anni ci hanno chiesto di servire anche con profili consumer. Nel contempo continueremo a presidiare il segmento business, migliorandone il processo di delivery e sviluppando servizi innovativi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

D
daniele ceriani

Aziende

E
Eolo

Approfondimenti

F
fwa

Articolo 1 di 3