LA COLLABORAZIONE

Garr-X, arriva la banda larga umbra

La giunta regionale approva uno schema di convenzione per l’interconnessione tra le infrastruttute telematiche locali e la rete della ricerca italiana. Obiettivo: contribuire a realizzare la Ngn delle università

Pubblicato il 11 Ott 2012

wireless-reti-network-120213125903

Le infrastrutture telematiche realizzate dalla Regione Umbria saranno messe a disposizione per la realizzazione del progetto Garr-X del Consortium Garr che sta sviluppando una rete telematica multiservizio di nuova generazione dedicata alla comunità italiana dell’università e della ricerca, a beneficio diretto di tutti gli enti ed istituti di ricerca ubicati nel territorio regionale, per favorire lo sviluppo di progetti di livello nazionale e internazionale.

La giunta regionale, guidata da Catiuscia Marini, su proposta dell’assessore Stefano Vinti ha approvato uno schema di convenzione per l’interconnessione delle rispettive reti telematiche delegandone la sottoscrizione allo stesso assessore.

Le modalità di attuazione ed il relativo impegno di risorse relative alle specifiche collaborazioni nonché ai progetti che si realizzeranno tra la Regione ed il Consortium Garr, saranno oggetto di apposite convenzioni attuative da stipulare di volta in volta. La Regione Umbria si avvarrà del supporto tecnico ed operativo di CentralCom, che è il soggetto realizzatore e gestore delle infrastrutture della rete regionale.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati