LO STUDIO

Gartner: BI e analytics in crescita, nel 2014 la svolta

Il mercato cresce a una cifra (+8% nel 2013), ma quest’anno potrebbe arrivare il cambio di marcia anche grazie all’adozione della BI nel cloud. In forte ascesa, tra gli strumenti, l’advanced analytics e, tra i fornitori, Microsoft

29 Apr 2014

Patrizia Licata

Il mercato mondiale della business intelligence (BI) e dell’analytics software vale 14,4 miliardi di dollari nel 2013, un incremento dell’8% rispetto a quanto fatturato nel 2012, secondo l’ultimo studio di Gartner.

Il mercato cresce, dunque, a una cifra, ma è prossimo a una svolta che potrebbe innescare un rinnovato interesse e una forte spinta all’adozione dell’analytics, secondo Dan Sommer, research director di Gartner.

Diversi fattori hanno rallentato il mercato nel 2013. Innanzitutto, un quadro macroeconomico non favorevole: nessuna regione del mondo è cresciuta più del 12%. Inoltre, secondo Gartner, regna ancora molta confusione tra le aziende su come far leva al meglio sugli strumenti di analisi dei big data. Terzo, la crescita dei budget It è piatta e le aziende tendono ad acquistare soprattutto strumenti di BI più tradizionali.

WHITEPAPER
La guida per pianificare un Data Journey efficace
Big Data
Business Analytics

A livello di fornitori, Sap è il leader di mercato negli strumenti di BI e analytics, con revenues nettamente più alte degli altri vendor, pari a 3,1 miliardi di dollari e uno share del 21,3% del mercato, in crescita del 5,3% rispetto al 2012. Oracle registra nel 2013 un fatturato di 1,99 miliardi di dollari, con uno share di mercato del 13,9% e una crescita in un anno del 2,1%. Segue Ibm, con revenues di 1,8 miliardi, share del 12,7% e crescita del 4,9%. Quarta Sas, con revenues di quasi 1,7 miliardi, share dell’11,8% e crescita del 6%. Il balzo in avanti più consistente è però quello messo a segno dalla numero cinque Microsoft, +15,9% in un anno, con revenues di quasi 1,4 miliardi di dollari e uno share del 9,6%.

“Nel 2014 assisteremo a un cambio di marcia nel mercato, in particolare metà della spesa in BI e analytics sarà business-driven, metà della spesa in nuove licenze sarà spinta dalle necessità di data discovery e metà delle aziende valuterà l’adozione della BI nel cloud”, afferma Sommer. “Oggi assistiamo a una proliferazione delle fonti di informazione e delle applicazioni. Quei vendor, soprattutto fuori dalla top five, che si sono allineati con questo trend hanno attratto interesse e sono cresciuti. Per contro, i grandi vendor cresceranno di più quest’anno e il prossimo diventando più agili con la data discovery e il cloud. Inoltre, l’analytics si sta trasformando da strumento singolo a tecnologia onnipresente, incorporata in molte altre applicazioni e infrastrutture. Nonostante la crescita ancora a una cifra, l’analytics è dunque una top priority e si diffonderà sempre più”, conclude Sommer.

Tra le varie tecnologie che compongono questo mercato, le necessità di data discovery hanno trainato la crescita delle piattaforme BI (+8,8%), che rappresentano la maggior parte delle revenues (59%, o 8,5 miliardi); in forte ascesa l’advanced analytics, che costituisce ancora solo il 7,5% delle entrate, ma cresce del 12,5% e vale più di un miliardo di dollari.