Giubileo, droni militari per rendere Roma più sicura - CorCom

Giubileo, droni militari per rendere Roma più sicura

I due Predator dell’Aeronautica voleranno nei cieli della Capitale in occasione di manifestazioni “a rischio” come partite di calcio o vertici politici

07 Dic 2015

E.L.

A Roma arrivano i droni militari per garantire la sicurezza a Roma durante il Giubileo. L’ Aeronautica Militare farà volare i droni del 28° gruppo “Streghe” dalla base del 32esimo Stormo dell’ Aeronautica Militare di Amendola (Foggia). Saranno due le tipologie di aeromobili che sorvoleranno Roma, il Predator A+ ed il più grande Predator B. Questo utilizzo non è un intervento eccezionale, poiché è regolato dal patto sancito il 27 novembre 2014 fra Aeronautica Militare, Polizia di Stato e Arma dei Carabinieri, per garantire un adeguato controllo durante determinate manifestazioni, nel corso di partite di calcio “a rischio” o di vertici politici di una certa rilevanza.

L’aeromobile presenta una pancia sotto la quale ci sono dei sensori che hanno la capacità di filmare e fotografare oggetti e persone dalla grande distanza, addirittura da 5km di altezza. Inoltre sono in grado di appurare, dalle dimensioni fisiche e dall’abbigliamento, se il soggetto inquadrato è un uomo, una donna o un bambino. In alcune situazioni è possibile individuare se la persona è armata oppure no. Queste le caratteristiche tecniche del Predator A+ : apertura alare 14,8 metri, lunghezza 8,2 metri, altezza 1,82 metri. La velocità di crociera è fra i 135 e i 160 km/h, il velivolo è dotato di ampia autonomia di volo.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
aeronautica militare
D
droni
G
Giubileo
R
roma