Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

ADVERTISING

Havas (gruppo Bollorè) gestirà la pubblicità di Tim

Battute Maxus e Omnicom Media Group. Un “pacchetto” attorno ai 100 milioni di euro. Il ceo di Havas è Yannik, figlio del capo di Vivendi che controlla Telecom Italia

02 Gen 2017

Il ricco budget della pubblicità di Tim per il 2017, almeno un centinaio di milioni, finirà nelle mani di Havas Media Group. Secondo un’indiscrezione rilanciata da Prima Comunicazione sarebbe infatti questo l’esito della selezione cui hanno preso parte anche Maxus, la concessionaria uscente, e Omnicom Media Group.

Il gruppo Havas rappresenta una delle principali realtà di media e comunicazione al mondo, presente in oltre 100 Paesi, con quasi 20.000 dipendenti.

Ha dunque tutte le carte in regola per aggiudicarsi la gestione delle pianificazioni di Tim per il 2017. La vittoria rappresenta indubbiamente un successo anche per il ceo Stefano Spadini, fresco di nomina alla guida del branch italiano avendo preso possesso del suo incarico appena lo scorso marzo.

Tuttavia, è difficile non rilevare che Havas Group fa capo direttamente alla famiglia Bollorè che ne controlla quasi il 75% del capitale. Ceo ne è Yannick Bolloré, figlio di Vincent, presidente e amministratore delegato di Vivendi. Quella Vivendi che è l’azionista di riferimento di Telecom Italia col 24,7% del capitale.

Coincidenze? È possibile, anche se a pensare male si fa peccato ma a volte ci si azzecca. Chissà.

Argomenti trattati

Approfondimenti

T
telecom italia
V
vincent bolloré
V
vivendi