Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

I RISULTATI

Huawei, crescita record: si punta al raddoppio entro il 2018

Il fatturato aumenta dell’11,6%. Sul consumer forte spinta della domanda interna cinese. L’ostracismo Usa non frena l’espansione

31 Mar 2014

Patrizia Licata

Huawei ha presentato oggi i risultati finanziari certificati del 2013, registrando dati in crescita in tutte e tre le aree di business (Carrier, Enterprise e Consumer) per un fatturato globale complessivo di 39,5 miliardi di dollari, in aumento dell’11,6% rispetto al 2012, e un utile netto di circa 3,5 miliardi di dollari. L’azienda, riporta il Wall Street Journal, punta al raddoppio delle revenue entro il 2018 grazie alla spinta sul 4G.

“Grazie al favorevole clima macroeconomico generale e del settore e all’efficace strategia aziendale, Huawei ha sostanzialmente raggiunto tutti gli obiettivi di business per il 2013”, ha commentato Eric Xu, Ceo di Huawei. “Huawei non è mai stata più strettamente connessa al mondo di quanto lo sia adesso. Abbiamo installato tecnologie di ultima generazione in più di 170 paesi aiutando oltre tre miliardi di persone a comunicare sempre e ovunque e ad acquisire e condividere informazioni in maniera più semplice. Questo nuovo mondo completamente connesso sta rimodellando la politica, l’economia, le imprese e i processi di produzione a una velocità incredibile e con una forza formidabile”.

Nel 2013, la divisione Carrier di Huawei ha registrato un fatturato di 27,5 miliardi di dollari, in crescita del 4% rispetto al 2013. I ricavi della divisione Enterprise e Consumer sono aumentati rispettivamente del 32,4% e 17,8%, per un fatturato di circa 2,5 e 9,4 miliardi di dollari. Il 65% del fatturato del 2013 è stato registrato da mercati al di fuori della Cina, mentre nel mercato locale Huawei ha registrato circa 13,9 miliardi di dollari di fatturato, in crescita del 14,2% anno su anno.

Nonostante gli ostacoli posti dagli allarmi sulla security all’espansione negli Usa le vendite in America sono scese di unmarginale 1,3%.

Parte di questo risultato si deve all’innovazione continua: nel 2013, Huawei ha investito oltre 5 miliardi di dollari in Ricerca & Sviluppo, il 12,8 % del suo fatturato globale. L’investimento complessivo di Huawei in ricerca negli ultimi 10 anni ha superato i 25 miliardi di dollari. Il vendor cinese innova in base alle esigenze dei propri clienti e prevede un aumento di investimenti in R&D in tecnologie di ultima generazione.

“Lo scorso anno, Huawei ha continuato a sviluppare soluzioni innovative e intelligenti, presentando l’architettura di rete Softcom“, ha aggiunto Eric Xu. “Il futuro sarà sempre più connesso e ognuno avrà la possibilità di condividere qualsiasi informazione. Insieme ai nostri clienti e partner, costruiremo il sistema logistico digitale più efficiente e integrato del mondo per garantire la piena connettività tra le persone, tra le persone e i dispositivi e tra dispositivi”.

Nel 2014, Huawei prevede una forte crescita della penetrazione della banda larga e ultra larga mobile, soprattutto Lte, che rappresenta un’importante opportunità strategica per le aziende. I dispositivi intelligenti e di ultima generazione saranno un altro settore chiave in una società sempre più connessa e digitale.

“Il 2014 segna un nuovo inizio, non solo per Huawei, ma per l’intero settore”, secondo Eric Xu. “Huawei è ancora una società giovane e il settore Ict è in piena espansione. Questa forte richiesta di connettività ha aperto opportunità di sviluppo che vanno al di là dalla nostra immaginazione. Pur continuando a perseguire una strategia più mirata e una gestione più snella nel 2014, lavoreremo per accelerare una crescita costante e per gettare solide basi per lo sviluppo della società nei prossimi 10 anni, soprattutto per raggiungere una posizione di leader nel settore Enterprise”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

E
Eric Xu
H
huawei
L
Lte
R
r&d
S
SoftCom

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 2