Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

I servizi via cellulare? Piacciono ai giovani e alle donne

Indagine Nextplora-Microsoft:  tra i giovani il telefonino viene utilizzato per mantenere le amicizie; le donne lo usano per essere sempre raggiungibili in caso di emergenza

25 Nov 2009

Il cellulare e i servizi di mobilità hanno cambiato la gestione
delle reti amicali?  Come si sono evoluti i comportamenti e le
dinamiche nei luoghi e nel tempo grazie all’utilizzo di
dispositivi mobili? Il mondo mobile sviluppa le relazioni esistenti
e il proprio network di amicizie? Uomini e donne, giovani e adulti:
che rapporto hanno con il loro smartphone? A queste domande
risponde l’Osservatorio Mobile di Microsoft Italia e Nextplora
che ha cercato di scoprire quale ruolo ricopra oggi il cellulare
nella gestione delle proprie reti amicali, quale vissuto ne abbiano
gli utenti e in che modo i nuovi servizi di mobilità stiano
cambiando le dinamiche sociali e individuali.

Nell’indagine “Il
Cellulare e gli amici” emerge che il telefonino nell’era
dei nuovi servizi di mobilità viene utilizzato per “mantenere
vive” le proprie amicizie, per farne di nuove e, soprattutto per
le donne, diventa uno strumento indispensabile per essere sempre
raggiungibili e sicure in caso di emergenza e nella gestione degli
appuntamenti della vita famigliare.

“Il cellulare è ormai parte integrante della vita delle persone
per gestire le loro passioni digitali anche quando sono in
movimento – spiega Fabio Falzea, direttore Divisione Mobile
Communication Business Microsoft Italia -. Per accedere al ricco
mondo dei servizi online, oggi, gli utenti richiedono agli
smartphone non solo innovazione tecnologica, ma facilità di
utilizzo e accesso alla posta elettronica, ai Social Network,
all’Instant Messaging, con costi alla portata di tutti.

“Le forme di comunicazione caratteristiche di Internet migrano
sul cellulare e consentono un ampliamento delle occasioni di
relazione tra persone – rimarca Andrea Giovenali, Presidente
Nextplora -. Il cellulare sta contribuendo ad una profonda
trasformazione delle nostre relazioni umane, rendendole ancora più
sincrone, plurime ed ubique”.

Dal campione di utenti intervistati emerge che 5,6 milioni di
utenti hanno utilizzato almeno una delle nuove forme di
comunicazione (Instant Messaging, Social Network, e-mail) sul
cellulare nei 3 mesi precedenti, con un incremento dell’8%
rispetto al mese di luglio.
Gli utenti più assidui delle e-mail sono i 35-44enni che
utilizzano questi strumenti ogni giorno (54% di chi utilizza la
posta elettronica sul cellulare), mentre i 45-54enni almeno una
volta alla settimana (98% degli uomini che usano la posta
elettronica).

L’Instant Messaging  si rivela un trend soprattutto femminile
 (il 94% delle donne usa strumenti di messaggistica istantanea
almeno 1 volta a settimana), ma molto diffuso anche fra gli over
45, mentre i Social Network catturano il pubblico tra i 35-44 anni
(il 98% degli utenti visita un Social Network almeno una volta a
settimana dal cellulare).
I motivi del successo di questi strumenti sono da ricondurre alla
semplicità d’utilizzo ed alla velocità della comunicazione. Le
donne in particolare hanno dichiarato che non ne farebbero più a
meno. Tra i giovani invece c’è chi lamenta i costi, a volte
eccessivi, dei servizi e la necessità di avere un cellulare
tecnologicamente adeguato per utilizzarli. La sfera femminile
inoltre incontra spesso difficoltà nella configurazione.