Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Il Cnr battezza il cellulare “sicuro” a misura di ragazzi

iCareMobile controlla le attività degli smartphone proteggendoli da attacchi esterni o usi impropri. Antivirus e antifurto le funzionalità che lo rendono appetibile anche agli adulti

26 Lug 2010

Arriva dagli scienziati del Cnr il cellulare “sicuro” dedicato
ai ragazzi. iCareMobile – questo il nome del software – permette
il controllo delle funzioni del cellulari, proteggendolo da
attacchi esterni o da usi impropri. A sviluppare il sistema i
ricercatori dell'Istituto di informatica e telematica del
Consiglio nazionale delle ricerche (Iit-Cnr), che lo hanno
presentato oggi, nel corso dello “Science Day” in corso a
Fiuggi.

“I cellulari di ultima generazione, i cosiddetti smartphone,
permettono agli utenti di essere sempre connessi alla rete internet
– spiega Fabio Martinelli, responsabile del gruppo sicurezza
dell'Iit-Cnr -. La facilità di utilizzo e la massiccia
diffusione di applicazioni per chat, social network e file-sharing
li hanno resi molto popolari tra i ragazzi ma anche tra i bambini,
favorendo contestualmente la diffusione di foto e video non adatti
ai minori. Le tecnologie di sicurezza disponibili per la protezione
dei dispositivi mobili da tali contenuti sono attualmente
insufficienti, faticosamente configurabili e poco adatte a modulare
la protezione sulle specifiche necessità dell'utente.

Nello specifico l’applicativo funziona come una sorta di filtro
di determinate funzionalità sui contenuti. Ad esempio blocca i
messaggi ricevuti che potrebbero avere contenuto pedo pornografico
oppure non adeguato ai minorenni, o ancora controlla fotografie e
video ricevuti tramite mms e tramite la connessione Internet. Oltre
a questo ICareMobile funge da geo-localizzatore per rintracciare il
mobile device in caso di furto o smarrimento.

“Le regole di comportamento che oggi possiamo solo suggerire ai
nostri figli di seguire si trasformeranno automaticamente – rimarca
Martinelli -. Il software provvederà, per esempio, a inviare un
sms al genitore se il figlio si allontanerà da scuola, oppure
potranno essere applicati controlli come non ricevere messaggi
contenenti materiale pornografico o non adeguato, oppure 'non
eseguire videogiochi nei tali orari”.

“Rispetto ad altri prodotti analoghi attualmente in commercio –
fanno sapere dal Cnr – il sistema si differenza per l'alta
facilità di configurazione, efficienza e flessibilità dei
controlli utilizzabili dai genitori e per la capacità di
riconoscere immagini a carattere pornografico direttamente sul
cellulare invece che tramite le rete dell'operatore”.

iCareMobile può essere utilizzato utilmente anche dagli adulti
grazie alle regole anti-virus, che impediscono l'esecuzione di
applicazione dannose e anti-furto.