Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

TASSE

Il fisco italiano bussa alla porta di Sawiris

Secondo Bloomberg l’Agenzia delle Entrate ha avviato una verifica a carico di Weather Investments (oggi Wind Telecom Spa) che non avrebbe pagato 57 milioni di tasse. Wind Telecomunicazioni estranea ai fatti

23 Lug 2013

E.L.

Il fisco italiano bussa alla porta di Naguib Sawiris, magnate egiziano che in Italia è stato a lungo l’azionista di controllo di Wind, fino a quando nel 2011 l’ha ceduta ai russi di Vimpelcom. Secondo l’agenzia Bloomberg il fisco avrebbe avviato una verifica a carico di Weather Investments (oggi rinominata Wind Telecom). Nel 2009 Weather avrebbe evitato di pagare circa 57 milioni di euro di tasse utilizzando 207 milioni di euro di perdite finanziarie sostenute dalla controllata greca Wind Hellas per richiedere, in Italia, una deduzione fiscale.

L’operatore italiano Wind Telecomunicazioni dichiara ”la sua estraneità alla presunta verifica in corso da parte del fisco e precisa che tale verifica riguarda la società Weather Investments S.p.A. (successivamente chiamata Wind Telecom S.p.A), all’epoca dei fatti oggetto della verifica, di proprietà della famiglia Sawiris, per una operazione che risale al 2009 relativa alla societa’ telefonica greca a quel tempo controllata da Weather Investments stessa.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
agenzia entrate
N
naguib sawiris

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link