Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

MERGER

Il rifinanziamento di Altice affonda le Tlc europee

L’azienda punta a raccogliere 1,8 mld di eruro per sostenere il takeover di Cablevision. Ma il calo delle sue azioni trascina giù tutto il settore

01 Ott 2015

Altice annuncia l’avvio dell’aumento di capitale per raccogliere 1,8 miliardi di euro: i fondi servono a finanziare il takeover di Cablevision. Un’operazione che ha fatto male al termometro dei mercati: trascinati dal tonfo dell’azienda i titoli di Tlc sono stati oggi sotto pressione in tutta Europa.

Patrick Drahi, il miliardario fondatore di Altice, punta a raccogliere risorse vendendo nuove quote per coprire i costi dell’acquisizione dell’operatore via cavo statunitense.

L’aumento, pari al 10% dell’attuale capitale della holding è legata ad un ampio progetto di raccolta fondi. Altice ha infatti raccolto ulteriori 8,6 miliardi di nuove linee di credito per finanziare l’acquisizione di Cablevision.

“L’aumento di Altice è particolarmente pesante”, ha commentato un trader, dunque ha finito “per penalizzare tutto il settore in maniera indiscriminata”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
altice
C
Cablevision

Articolo 1 di 5