Italtel, il Session Border Controller ottiene la certificazione per Teams - CorCom

INNOVAZIONE

Italtel, il Session Border Controller ottiene la certificazione per Teams

La soluzione NetMatch è l’unica piattaforma intelligente sviluppata in Italia ad essere riconosciuta da Microsoft per supportare gli instradamenti verso la rete telefonica pubblica e l’interlavoro con i sistemi di comunicazione e smart working privati

23 Dic 2020

Italtel ha concluso con successo il processo di certificazione Direct Routing per l’uso con Microsoft Teams del proprio Sistema intelligente per l’interoperabilità delle comunicazioni e Session Border Controller (Sbc), NetMatch. Il Direct Routing consente alle imprese che utilizzano Teams Calling di Microsoft di gestire direttamente l’interconnessione al proprio provider di telecomunicazioni, così da permettere ai dipendenti di effettuare e ricevere chiamate verso la rete telefonica pubblica o verso il proprio centralino aziendale in Teams.

NetMatch viene utilizzato per garantire l’interoperabilità tra differenti piattaforme di comunicazione (IP-Pbx, Unified Communication & Collaboration, Contact Center, etc.) anche di diversi vendor e incrementare la qualità del servizio grazie alla sua capacità di risolvere i problemi di interconnessione audio e video tra le diverse piattaforme tecnologiche.

“Questa certificazione comprova le nostre competenze nel gestire l’interworking con Microsoft e altri vendor e ci qualifica come un valido partner per i nostri clienti che desiderano usare servizi UC&C in Cloud sfruttandone appieno il potenziale – spiega Gerardo Del Vecchio, Head of Marketing & Partnership Ecosystem di Italtel – Oltre alla qualità del nostro prodotto, il tratto distintivo della proposta Italtel risiede nei servizi di progettazione, ingegneria e supporto post vendita che accompagnano il cliente dalla fase di adizione sino alla messa in esercizio in contesti complessi e multi-vendor”.

NetMatch di Italtel è oggi l’unico SBC italiano in grado di rispondere alle esigenze delle aziende che utilizzano Teams per gestire l’interconnessione verso la rete pubblica Pstn tramite il servizio di Sip trunking e l’interoperabilità VoIP tra utenti con client Teams e utenti che utilizzano altri sistemi UC&C o IP-Pbx.

NetMatch supporta il Direct Routing sia in scenari in cui Microsoft Teams è dedicato a singoli clienti, sia in scenari multi-tenant di Microsoft Teams, che sono ospitati dai Telco Provider. Per entrambi i contesti NetMatch può essere fornito come soluzione virtualizzata o cloud-native in ambienti cloud privati (VMware, Kvm) o pubblici (Aws, Azure, Google Cloud), o semplicemente come appliance on-premises.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

I
italtel
M
Microsoft
T
teams

Approfondimenti

S
Smart Working