Il Wow Fi di Fastweb alla conquista del Sud Italia - CorCom

INTERNET

Il Wow Fi di Fastweb alla conquista del Sud Italia

Il servizio di “wi-fi diffuso” disponibile per 200 comuni di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise e Puglia. Entro fine anno l’estensione in tutte le città già coperte dalla banda ultralarga dell’operatore

16 Giu 2016

Andrea Frollà

Fastweb lancia Wow Fi in 200 Comuni del centro-sud. Il servizio di wi-fi diffuso, che trasforma un punto di accesso a disposizione della community dei clienti, si basa sulla rete a banda ultralarga e su processi di autenticazione sviluppati per garantire semplicità e sicurezza della connessione. La soluzione permette all’operatore di offrire ai propri clienti la possibilità di navigare sempre e ovunque, senza spese aggiuntive.

Dopo aver lanciato Wow Fi in 62 città italiane, per un totale di 2 milioni di utenti già attivi, l’operatore punta ad attivare il servizio entro il 2016 in tutti gli 800 comuni italiani raggiunti direttamente dalla propria rete. A cominciare dal centro-sud: si partirà dalle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia. Entro il 26 giugno saranno raggiunte grandi città come Napoli, Caserta, Cosenza, Reggio Calabria, Foggia, L’Aquila. Oltre ai wi-fi già disponibili nelle citta di Bari, Pescara, Potenza, Salerno, Lecce, Brindisi e Taranto, verranno resi disponibili circa 115mila nuovi punti di accesso wi-fi, di cui oltre 26mila a Napoli.

Tramite Wow Fi ogni cliente mette a disposizione una parte della propria connessione wi-fi ad altri clienti Fastweb quando non sta utilizzando Internet. A sua volta potrà connettersi al wi-fi degli altri membri della community quando è fuori casa, risparmiando traffico dati sulla sim mobile e godendo di una connessione sicura e di qualità. Chi fa parte della community può navigare in wi-fi anche in altre città italiane, per esempio quando si muove per lavoro o quando è in vacanza.

L’utilizzo del Wow Fi, spiega Fastweb, non incide in alcun modo sulle prestazioni della connessione domestica. Inoltre la condivisione è una facoltà dei membri della community che in qualsiasi momento possono decidere di non farne più parte.

“Fastweb è impegnata nell’estensione della sua rete in fibra a 13 milioni di famiglie e imprese entro il 2020. L’infrastruttura è importante per offrire ai propri clienti una Internet sempre più veloce, stabile e potente – spiega Federico Ciccone, cfo di Fastweb -. Ma chi sceglie Fastweb gode anche di servizi esclusivi come Wow Fi. La nostra soluzione di wi-fi condiviso offre traffico illimitato e non ha alcun limite di utilizzo né nel volume di traffico né nel tempo di connessione, perfetta per guardare i servizi di streaming video anche fuori casa e in vacanza. Inclusa nell’abbonamento e compatibile con tutti gli apparati mobili. È facile e di utilizzo immediato”.