Iliad, il mobile spinge i conti: ricavi in crescita del 6% - CorCom

BILANCI

Iliad, il mobile spinge i conti: ricavi in crescita del 6%

Il fatturato del Gruppo si attesta a quota 3,48 miliardi nei primi nove mesi del 2016. Traina la voce mobilità (+11%) che corre più veloce del fisso (+3%). Il deputy ceo Reynaud: “In anticipo sugli obiettivi, pronti a conquistare nuove quote di mercato”

17 Nov 2016

Andrea Frollà

Ricavi consolidati in crescita del 6% e una forte spinta dal mobile. Iliad archivia i primi 9 mesi dell’anno con i conti in positivo e conferma gli obiettivi finanziari. “Nel corso del terzo trimestre il Gruppo ha continuato a investire nella sua rete fissa e sulle reti mobili, con 900mila nuove connessioni Ftth, portando il totale clienti a 4 milioni a 30 settembre 2016 rispetto ai 2,5 milioni di fine 2015”, spiega la nota della compagnia che opera sul mercato telco con il marchio Free.

Il fatturato complessivo del periodo gennaio-settembre è salito di 6 punti percentuali, attestandosi a 3,48 miliardi. A trainare la buona performance la componente mobile (+11%), che ha registrato un aumento di fatturato più rapido di quella fissa (+3%) e che pesa per il 43% sui ricavi complessivi, mentre il fisso ha generato revenue per 2 miliardi (+3%). “Siamo in anticipo con i nostri obiettivi di distribuzione e confermiamo i nostri obiettivi finanziari – commenta il deputy ceo Thomas Reynaud a Bloomberg – Siamo fiduciosi della nostra capacità di guadagnare quote di mercato”.

WHITEPAPER
Omnicanalità e mobile experience non sono la stessa cosa. Scopri le strategie di mobile marketing
Marketing
Mobility

I clienti mobili del gruppo sono ormai 12,38 milioni (di cui 5,3 milioni con connessioni a banda ultra larga), con una quota di mercato del 18%. La società guidata da Xavier Niel sta inoltre preparando lo sbarco sul mercato italiano. Sarà infatti Iliad il 4° operatore entrante dopo la fusione tra Wind e 3. I competitor si stanno già attrezzando e qualcuno si sta già muovendo in anticipo, come Tim che a inizio 2017 lancerà un nuovo marchio low-cost.