STRATEGIE

Inwit, dividendo da 34 centesimi. Galli: “Rafforzeremo il business in Italia”

L’assemblea degli azionisti approva il bilancio 2022 che chiude con un utile netto di 293 milioni. Via libera anche a nuovo buyback fino a 300 milioni. La società pronta a giocare un ruolo chiave nella partita del consolidamento del mercato europeo delle torri. Il direttore generale: “Siamo fra i migliori in Europa con indicatori economici, finanziari e industriali che ci posizionano al vertice”

Pubblicato il 19 Apr 2023

2021, INWIT

L’assemblea degli azionisti di Inwit ha approvato il bilancio di esercizio 2022, che si è chiuso con un utile netto di 293 milioni di utile, e contestualmente ha deliberato la distribuzione di un dividendo da 332 milioni di euro, ovvero 34 centesimi per azione.

Le decisioni sul piano finanziario

Sì anche al piano di incentivazione azionaria a lungo termine e all’acquisto di azioni proprie a servizio del piano. L’assemblea ha inoltre dato il via libera all’acquisto di azioni proprie e il relativo annullamento, finalizzati a riconoscere agli azionisti una remunerazione straordinaria e aggiuntiva rispetto alla distribuzione di dividendi, per un massimo di 31,2 milioni di azioni e 300 milioni di euro di corrispettivo.

L’assemblea ha poi approvato la prima sezione della Relazione sulla politica di remunerazione 2023 e sui compensi corrisposti 2022, in materia di compensi degli amministratori e dirigenti con responsabilità strategiche, con riferimento all’esercizio 2023, e si è espressa in senso favorevole sulla seconda sezione della stessa Relazione, in materia di compensi 2022.

La strategia industriale del gruppo

Inwit, che ha previsto 900 milioni di investimenti al 2026, vuole continuare a crescere puntando sull’Italia, pur essendo in possesso delle risorse e delle potenzialità per giocare un ruolo nel consolidamento europeo del mercato delle torri. “C’è tanto da fare in Italia e la nostra storia di crescita organica ci porta a focalizzarci sull’Italia”, spiega Diego Galli, il direttore generale, a margine dell’assemblea sul bilancio. “Dopodiché abbiamo un’importante flessibilità finanziaria che ci dà ulteriori prospettive per scegliere e valutare ma la nostra priorità in questo momento è l’Italia“.

Galli ricorda che “in Europa c’è un processo di consolidamento del mercato delle torri” e che Inwit è “una delle società migliori in Europa, con indicatori economici, finanziari e industriali, che ci mettono al vertice. Se rafforziamo l’Italia questo ci mette in una buona posizione, qualsiasi cosa succederà in Europa, l’importante è continuare a crescere e rendere l’azienda ancora più solida“.

Il direttore generale sottolinea infine che il piano finanziario presentato a febbraio “è stato recepito molto bene dal mercato. È un piano che va in continuità con il precedente ma prevede anche nuovi investimenti e una remunerazione per gli azionisti. Siamo riusciti a non sacrificare nulla e a dare risorse a tutte le priorità dell’azienda”.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 4