Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA SEMESTRALE

Inwit, ricavi su del 3,7% in vista del merger con Vodafone. Utile a 69,2 milioni

Il fatturato ammonta a 196 milioni e l’ebitda a 172 milioni (+59,8%). L’Ad Ferigo: “Dal 5G ulteriore spinta al business”. In crescita anche RaiWay: in aumento revenues (+1,3%) e redditività (+3,2%)

30 Lug 2019

Inwit ha chiuso il primo semestre con un utile netto di 69,2 milioni di euro, in calo dell’1,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. A parità di principi contabili ed escludendo le una tantum, si legge in una nota della società, l’utile sarebbe stato di 72,8 milioni (+2,6%). I ricavi sono ammontati a 195,8 milioni (+3,7%); l’ebitda è stato di 171,8 milioni (+59,8%), beneficiando, per un importo di 59,2 milioni, dell’adozione del principio contabile Ifrs 16, mentre a parità di principi contabili ed escludendo le una tantum, l’ebitda del semestre è pari a 107,7 milioni (+3,9%). L’indebitamento finanziario netto è pari a euro 744,1 milioni.

“Inwit si avvia verso l’integrazione con Vodafone Towers, forte di una performance industriale che continua a garantirle crescita, soprattutto nell’ambito dei nuovi business – spiega l’Ad Giovanni Ferigo – E’ infatti il diciassettesimo quarter in cui possiamo vantare una crescita, sia in termini di performance finanziarie che industriali. I risultati dimostrano, ancora una volta, quanto la strategia sia funzionale alla crescita: la domanda continua ad essere sostenuta oggi e lo sarà sempre di più in ottica 5G. Siamo sicuri che l’evoluzione del 5G sarà motore di ulteriore sviluppo del business dei tower operator, è tramite piattaforme come Inwit che tutti gli operatori potranno completare la copertura 5G in tempi più rapidi, ottenendo un deciso risparmio sui costi e garantendo a Inwit un flusso di ricavi sempre più importante”.

La semestrale di RaiWay

Risultati postivi anche per RaiWay. Al 30 giugno 2019 i ricavi sono pari a 110,4 milioni, in crescita del 1,3% rispetto ai 109,0 milioni dei primi sei mesi 2018. I ricavi riconducibili a Rai sono pari a 93,6 milioni mentre il contributo da clienti terzi si attesta a 16,8 milioni.

L’Adjusted ebitda è pari a 65,6 milioni, in crescita del 2,8% rispetto ai 63,8 milioni del primo semestre 2018 pro-forma, principalmente per effetto di maggiori ricavi e del controllo dei costi. Il margine sui ricavi si attesta al 59,4% (58,6% nei primi sei mesi 2018 pro- forma). Considerando l’assenza di oneri non ricorrenti nel primo semestre 2019 (0,3  milioni nel primo semestre 2018), l’ebitda è pari a 65,6 milioni, in crescita del  3,2%  rispetto ai € 63,6 milioni pro-forma registrati nei primi sei mesi 2018.

“I primi sei mesi dell’anno hanno confermato il costante progresso di ricavi, redditività ed utile. Siamo soddisfatti – commenta Aldo Mancino, Amministratore delegato di Rai Way – dei dati economici di periodo in linea con le aspettative; risultati che ci permettono di reiterare gli obiettivi per il 2019. Inoltre la Società ha posto e pone un particolare impegno nelle attività funzionali al refarming ed al rilascio della banda 700 Mhz”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

I
INwit
R
raiway

Articolo 1 di 3