Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Italtel, Cda a oltranza. Focus sul fatturato di Telecom

Ge Capital Interbanca  vuole rassicurazioni sulle vendite che la società guidata da De Julio farà all’operatore fino al 2018. TI rilancia: garanzie per 130 mln nel 2011, 120 nel 2012 e 110 nel 2013

16 Giu 2010

Si tratta a oltranza nel Cda di Itatel. Il nodo che gli azionisti
non sono ancora riusciti a sciogliere riguarda il fatturato che la
società realizzerà per Telecom Italia, che insieme a Cisco è
pronta a versare 70 milioni di euro complessivi per il salvataggio.
Ge Capital Interbanca (Gruppo General Electric), una della banche
creditrici insieme a Unicredit e Bpm, vuole infatti rassicurazioni
sul’entità delle vendite che Italtel realizzerà per la società
guidata da Bernabè fino al 2018, ben oltre il piano industriale di
TI che arriva al 2013.
L’operatore telefonico ha garantito un fatturato l’operatore ha
garantito un fatturato di 130 milioni nel 2011, 120 nel 2012 e 110
nel 2013.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link