Italtel, si riaprono i giochi: in partita per il rilancio anche Exprivia e Sirti - CorCom

IL CASO

Italtel, si riaprono i giochi: in partita per il rilancio anche Exprivia e Sirti

La decisione del tribunale di Milano di rimandare la presentazione del piano di salvataggio al 7 febbraio e la fine del periodo di esclusiva per Psc, hanno consentito al gruppo pugliese e alla società controllata da Pillarstone di inoltrare al board le loro proposte

04 Dic 2020

Si riaprono i giochi per il rilancio di Italtel. Secondo quanto riporta il Sole 24 Ore, oltre all’offerta di Psc, sarebbero arrivate sul tavolo del cda anche le proposte di Exprivia, attualmente azionista all’ 81% di Italtel, e di Sirti. Il board si è aggiornato alla prossima settimana.

Exprivia è rientrata in partita dopo aver aspettato alla finestra nella fase clou delle trattative in esclusiva tra Italtel e Psc. Il 7 novembre era in origine la data fissata per la fine dell’esclusiva e anche quella per depositare le proposta in tribunale; ma questa seconda scadenza è stata fatta slittare al 7 febbraio dal tribunale di Milano. Da qui il maggior tempo a disposizione per Psc e anche per il rientro in gioco di Exprivia. La società pugliese nei giorni scorsi è stata protagonista di due novità: il finanziamento, con garanzia Sace, da 20 milioni di euro e la cooptazione nel board dell’ex ambasciatore Usa, Giovanni Castellaneta.

Per quanto riguarda Sirti, la proposta della società controllata al 100% da Pillarstone mira a realizzare un’unica società leader delle Tlc italiane.

Intanto Psc punta ad imprimere un’accelerazione decisiva per l’invio del piano di rilancio in tribunale e chiudere la partita.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

E
Exprivia
I
italtel
P
psc
S
Sirti

Articolo 1 di 2